Beach tennis: torneo It's Pula Time, vincono Spissu-Iannicelli

Spissu-Iannicelli nel manschile e Manenti Riccardo-Pulcrano Eleonora nel misto hanno trionfato nel torneo It's Pula Time

26 settembre 2019

Domenica 22 settembre si è concluso  il torneo IT’S PULA-TIME, organizzato dalla Beach Tennis Pula in collaborazione con gli amici della BEACH TIME, che ringraziamo per la bellissima accoglienza.
Sono state due belle giornate di gare molto interessanti con quasi tutti i migliori atleti Sardi presenti. Guardare questi atleti giocare è bellissimo, ma altrettanto giocarci contro, anche se molto spesso l’esito è scontato. La formula A+B da la possibilità ad atleti meno quotati di poter giocare con i migliori atleti, cosa che in un open sicuramente non accadrebbe. Questo consente di avere dei tornei abbastanza equilibrati e dall’esito incerto, così come è stato IT’S PULA-TIME, con gare sempre combattute. Dal punto di vista meteo, la giornata di sabato è stata abbastanza ventosa, mentre domenica, a parte la mareggiata si è giocato senza troppo vento. Gli under si sono confermati fortissimi e possono giocare alla pari quasi con tutti gli atleti e a breve saranno “in giocabili” per molti.
Nel doppio maschile la coppia Spissu-Iannicelli, protagonista di un bellissimo torneo batte in finale abbastanza agevolmente la coppia Dessì-Carboni Marco, forse un po’ scarichi dopo avere battuto in semifinale la coppia Manenti Riccardo/Frau Riccardo.
La coppia vincente nell’ordine ha battuto (ottavi) Puddu/Farci 9-4, (quarti) Reginato/Ibba Pa. 9-5, (semifinale) Trudu/Floris 9-5 e in finale Dessì-Carboni Marco per 9-2.
Nel femminile vince la coppia delle due Giulia, Deiana/Piras che in finale batte la coppia Scano/Zocco per 9-1, anche loro un po’ scariche dopo avere vinto in semifinale al tie-break contro la coppia Uras/Mussetti.
Domenica è stata la volta del doppio misto con 24 coppie partecipanti.
La vittoria finale è andata alla coppia Manenti R./Pulcrano Eleonora sulla coppia Reginato/Magnani con un clamoroso 9-0.
Che Riccardo Manenti sia fortissimo lo sappiamo da tempo, ma Eleonora  ha impressionato. Forse in tutto il match ha sbagliato una palla, ma solo per eccesso di foga.
Ovviamente bravissimi Andrea Reginato e Michela Magnani che pur trovandosi in difficoltà nei turni precedenti con tenacia e determinazione riescono a portarsi a casa il passaggio del turno sino alla finale. Di Andrea Reginato possiamo scrivere che  per certi versi “non è umano” e giocandoci contro si capisce ancora di più quanto sia forte e con quale semplicità faccia cose per quasi tutti impossibili.
Semifinalisti Frau C./Orrù R. a un passo dalla finale che hanno perso da Reginato/Magnani e Puddu/Ciaccia che hanno perso dai vincitori del torneo.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi