IL 1° MEMORIAL “GIOVANNI BALDACCI”: GINO ASARA TORNA ALLA VITTORIA

Il due volte campione sardo, superando in finale Gabriele Campana, si aggiudica l’Open organizzato dal Tennis Club Palau per ricordare l’ex presidente. Negli altri tabelloni successi di Alessandro Ciulla e Federico Delogu. I dirigenti: “L’evento è andato oltre le nostre aspettative”

24 agosto 2019

Si è concluso con la vittoria Gino Asara, portacolori della Sardegna, due volte campione sardo (2012 e 2013), il primo Memorial “Giovanni Baldacci”, torneo Open di singolare maschile organizzato dal Tennis Club Palau, dotato di un montepremi di 3.000 euro e intitolato alla memoria del presidente del circolo scomparso un anno fa.

Asara (2.6 TC Calangianus) che una settimana aveva raggiunto la semifinale nell'Open del Mare di Olbia (sconfitto per 6-2 7-5 da Marco Dessì, ma era avanti 5-2 al secondo) in finale ha battuto per 6-2 6-2 il meglio classificato Gabriele Campana (2.5) e si è così aggiudicato il premio di 1.200 euro per il primo classificato. “Ho giocato d’esperienza” – ha dichiarato Gino Asara – “ho variato con lo slice perché lui giocava molto bene sul ritmo e sono entrato con il dritto appena lui accorciava. Ho servito con una buona percentuale di prime e sono riuscito a comandare da subito lo scambio. Avevo una piccola contrattura che avevo rimediato in semifinale ma sono riuscito a gestirla. È stata una vittoria inaspettata per via della mia condizione senza allenamento” “che comunque è cresciuta grazie alle partite disputate al Terranova di Olbia, torneo nel quale sono arrivato in semifinale. Tenendo conto del fatto che non giocavo un torneo da settembre dello scorso anno (i Campionati Italiani di seconda a Cagliari) posso ritenermi soddisfatto sia per la vittoria del torneo, non vincevo un torneo dal secondo titolo di campione sardo assoluto nel 2013 al TC Cagliari,  sia per aver raggiunto ampiamente la salvezza della classifica 2.6, con due soli tornei disputati, il campionato invernale e il campionato di serie C. Ora vedrò se disputare altri tornei nel mese di settembre (è iscritto per gli italiani di seconda, n.d.r.) e poi concludere la stagione che da ottobre al primo agosto mi vedrà impegnato full time con l'insegnamento nelle scuole tennis "Asara Team" del TC Tempio e del TC Moneta a La Maddalena.”

FRANCESCO PIERRO PREMIATO COME PIÙ GIOVANE

Nelle altre finali, andate in scena all'inizio della giornata conclusiva sui campi in greenset del circolo di via del Faro a Palau, in una location davvero unica - si sono registrate le affermazioni di Alessandro Ciulla su Gianni Musselli col punteggio di 6-1 6-4 nella sfida conclusiva del tabellone di terza categoria, e di Federico Delogu, che si è imposto per 6-2 6-1 su Francesco Calò per aggiudicarsi il tabellone di quarta categoria.

Il premio per il giocatore più giovane del torneo è andato all'undicenne Francesco Pierro del TC Palau.

Dopo le premiazioni, un ricco rinfresco ha chiuso in bellezza una domenica all'insegna dello sport e dello stare insieme (immortalata anche dalle telecamere di SuperTennis Tv). “È stata una giornata intensa ed emozionante, a conclusione di una manifestazione che, dal nostro punto di vista, ha confermato e forse superato le nostre aspettative. Per tutte queste ragioni ci sentiamo di esprimere un sincero ringraziamento a tutti coloro che ci hanno seguito per tutta la durata dell’evento”, il commento dei dirigenti del Tennis Club Palau al termine di due settimane impegnative, ma gratificanti.

Il primo Memorial Baldacci va in archivio ma non sarà dimenticato. Verrebbe da dire “buona la prima”. Creare e gestire un torneo non è mai facile, gli organizzatori hanno fatto uno sforzo importante che è stato ripagato dal successo della manifestazione. L’appuntamento è all'anno prossimo, sempre nella splendida cornice che da sull'arcipelago de La Maddalena, uno dei posti più suggestivi della Sardegna.

È stata una giornata intensa ed emozionante, a conclusione di una manifestazione che, dal nostro punto di vista, ha confermato e forse superato le nostre aspettative

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

speed78
26 agosto 2019

Bravo Ginetto bel Colpo!