Fip Star, bagno di folla al Palakendro per le finali

Il torneo internazionale di Padel ha attirato centinaia di appassionati provenienti da tutta la Puglia. Perino-Fuster si aggiudicano il titolo maschile, Cortiles-Castello trionfano nel femminile. Carraro (Presidente FIP): "Grande spettacolo in campo e fuori".

17 febbraio 2020

Si è conclusa ieri una settimana all’insegna dello spettacolo al Palakendro. L’impianto sportivo alle porte di Triggiano ha ospitato una tappa del Fip Star 100, circuito internazionale nato grazie all’accordo tra Federazione Internazionale Padel e World Padel Tour. In Puglia sono arrivati alcuni dei più importanti giocatori del mondo.

Ad aggiudicarsi il tabellone maschile sono stati Christian Fuster e Denis Perino, vincitori della finale contro Maxi Grabiel e Pincho Fernandez. La coppia, testa di serie n.2 del seeding, è riuscita a conquistare il titolo in rimonta (2-6 7-6 6-4).

Nel femminile trionfano le spagnole Anna Cortiles e Jessica Castello, entrambe al 36esimo gradino della classifica mondiale. Sconfitte in finale Alicia Blanco Rojo e Melania Merino Saez in un match al cardiopalma: Cortiles e Castello hanno annullato tra set point e sono riuscite a portare a casa il tiebreak del primo set, poi hanno trovato il break decisivo nel dodicesimo game della seconda partita.

 

È stata una settimana perfetta – dichiara Luigi Carraro, presidente della Federazione Internazionale Padel, che ha seguito le semifinali e le finali del Fip Star di Triggiano -, quando sono stato eletto presidente ho cominciato a lavorare su un unico obiettivo: quello di unificare i ranking. Abbiamo dato vita al circuito Fip Star, questa è la prima tappa italiana del 2020 e sono orgoglioso di dire che Triggiano in questo weekend si è trasformata nella capitale mondiale del padel. Il riscontro del pubblico è stato inimmaginabile, così come lo spettacolo offerto dai giocatori in campo. Gli atleti italiani sono riusciti a raggiungere le fasi finali del torneo: vedere i nostri ragazzi e le nostre ragazze combattere ad armi pari con i migliori giocatori del mondo è una grande soddisfazione e premia il lavoro eccellente della Federazione Italiana Padel”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi