-

La Federtennis ha 11 nuove carrozzine per sviluppare il settore wheelchair

Grazie a Tourinlove, Gianluca Vignali, responsabile del settore wheelchair della FIT, ha ricevuto dai quattro imprenditori di Sportour 11 carrozzine sportive che serviranno a sviluppare il tennis in carrozzina dei prossimi anni.

03 novembre 2021

TOURINLOVE ha vinto la sua partita. Lunedì 1 novembre, al termine di una bellissima giornata di sport e solidarietà che si è svolta presso la Sisport Torino, Gianluca Vignali, responsabile del settore Wheelchair della Federazione Italiana Tennis ha ricevuto dai quattro imprenditori di SPORTOUR undici carrozzine sportive prodotte dalla ditta torinese Lab 3.11 che serviranno a sviluppare il tennis in carrozzina dei prossimi anni. Sei sono carrozzine “Advantage” per la scuola tennis adulti, cinque “Energy” per i ragazzi dai 6 ai 14 anni, che “crescono”assieme al mini tennista.

“E’ stata una bellissima manifestazione -ha commentato Vignali - perché tutti i protagonisti hanno vissuto la giornata nel modo giusto, con il sano agonismo di quando si gioca a tennis, ma anche con quel divertimento e quell’ironia che non devono mai mancare. Quello che abbiamo visto a Tourinlove, tennisti in carrozzina che giocano assieme ad altri tennisti, è quello che mi piacerebbe vedere in tanti circoli d’Italia, perché il tennis può e deve essere inclusione. Le carrozzine che abbiamo ricevuto faranno parte di un progetto di sviluppo e di “professionalizzazione” del tennis in carrozzina: anche il nostro movimento è in crescita e puntiamo a portare un atleta alle Paralimpiadi di Parigi 2024”.

I sette miniset ai quattro game che si sono disputati hanno visto protagonisti i due giocatori della Nazionale Italiana di Tennis in carrozzina, Edgar Scalvini e Giuseppe Cippo, la ex numero 4 al mondo Giulia Capocci e Pietro Mazzei, maestro di tennis in carrozzina, che si sono alternati al fianco dell’ex magistrato e presidente del Tribunale dei diritti dei disabili, del giornalista Mediaset, Beppe Gandolfo, degli ex giocatori professionisti Stefania Chieppa e Daniele Bracciali, dell’attore Adriano Giannini e del poliedrico Neri Marcore, imitatore, attore, conduttore radiofonico.

Sotto la regia di Fabio Caressa, telecronista Sky, che ha intervistato gli ospiti e intrattenuto il pubblico tra un match e l’altro, ci sono stati anche due vincitori, Scalvini e Marcorè, che in finale hanno superato 4-2 Bracciali-Mazzei. Bravissime e affiatissime le tenniste Capocci-Chieppa che hanno conquistato il terzo posto superando in finale Cippo-Giannini.

“Sono Assessore allo Sport da appena 48 ore - ha commentato Mimmo Carretta, con delega anche ai grandi eventi, che ha voluto essere presente - e quindi partecipo solo da spettatore ammirato e soddisfatto che nella città di Torino si sia potuto disputare un evento con queste finalità e con questo spirito”.

Lunedì 1 novembre si è disputata la giornata di Tourinlove, che ha già dato appuntamento a tutti all’anno prossimo, ma continua la possibilità di donare e di implementare così ulteriormente il numero di carrozzine a disposizione della Federtennis, sia attraverso il crowfunding attivo al link https://gofund.me/b20b6fc6, sia attraverso la vendita all’asta delle magliette originali e aurografate di Belotti, Chiesa, Dybala, Bremer, Ibrahimovic e Dumfries che sono state gentilmente regalate da Torino, Juventus, Inter e Milan per sostenere Sportour e Tourinlove.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti