Mager e Lorenzi raggiungono le semifinali a Biella

Nei quarti del “Thindown Challenger" successi in tre set per il sanremese sul veterano Robredo e per il senese sull'argentino Collarini. Niente da fare per Giannessi contro lo spagnolo Davidovich Fokina, n.1 del torneo

20 settembre 2019

Gianluca Mager e Paolo Lorenzi hanno raggiunto le semifinali nel “Thindown Challenger Biella”, torneo ATP con montepremi di 46.600 euro in corso sui campi del rinnovato circolo di "Via Liguria 2.0".

Mager (n.142 Atp), ottava testa di serie, si è imposto per 61 67(4) 61, in un'ora e 51 minuti di gioco, sul veterano spagnolo Tommy Robredo (n.203 Atp), 13esima testa di serie: il 24enne di Sanremo, nella parte bassa del tabellone, dovrà vedersela sabato con lo spagnolo Jaume Munar (n.102 Atp), seconda testa di serie, che ha sconfitto per 76(5) 62 il giapponese Taro Daniel (n.128 Atp), quinto favorito del seeding. "Nel secondo set ho avuto due match point, ma lo spagnolo ha mostrato la sua classe passandomi in entrambi i casi – racconta Mager -. Poi nel tie-break non mi ha dato chance. Sono però ripartito spingendo di più ed è arrivata una bella vittoria. Alla classifica cerco di non pensarci troppo, provando a dare il massimo in ogni singolo match".

Lorenzi (n.120 Atp), quarta forza del tabellone, ha staccato il pass per il penultimo atto del torneo superando in rimonta, con il punteggio di 57 64 61, dopo due ore e 28 minuti di lotta, l'argentino Andrea Collarini (n.219 Atp). Il 37enne senese troverà dall'altra parte della rete il Next Gen spagnolo Alejandro Davidovich Fokina (n.108 Atp), prima testa di serie del torneo, che ha sbarrato la strada ad Alessandro Giannessi (n.171 Atp), settimo favorito del seeding, battendo 62 61 il 29enne mancino di La Spezia. "Se Davidovich Fokina gioca in questo modo è dura per tutti stargli dietro. Ha i colpi per sfondare e ho davvero poco da recriminare", il laconico commento di Giannessi.

Tabelloni e ordine di gioco

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi