Derby Arnaboldi-Lorenzi per un posto negli ottavi a Biella

Nel “Thindown Challenger" in campo undici azzurri: primo turno per Quinzi, Brancaccio e Federico Arnaboldi, secondo per Bonadio, Mager, Baldi, Giustino e Giannessi-Dambrosi

17 settembre 2019

Sono undici i giocatori italiani impegnati oggi, fra primo e secondo turno, nel “Thindown Challenger Biella”, torneo ATP con montepremi di 46.600 euro in corso sui campi del rinnovato circolo di "Via Liguria 2.0".

Raul Brancaccio (n.283 Atp) e Gianluigi Quinzi (n.357 Atp) debuttano rispettivamente contro i brasiliani Fernando Romboli (senza ranking) e Oscar Jose Gutierrez, provenienti dalle qualificazioni, mentre Federico Arnaboldi (n.930 Atp), in gara con una wild card, affronta lo svedese Markus Eriksson (n.281 Atp): il vincitore sarà l’avversario d’esordio di Stefano Napolitano (n.204 Atp), 14esima testa di serie, finalista nella passata edizione. 

Sono due i derby tricolore in programma per il secondo turno: Giacomo Dambrosi (n.1192 Atp), classe 2001, deve vedersela con Alessandro Giannessi (n.171 Atp), settima testa di serie, mentre Andrea Arnaboldi (n.299 Atp) è opposto a Paolo Lorenzi (n.120 Atp), quarta forza del tabellone.

Riccardo Bonadio (n.333 Atp) trova dall'altra parte della rete l'argentino Carlos Berlocq (n.274 Atp), 16esima testa di serie, Gianluca Mager (n.142 Atp), ottava testa di serie, entra in scena direttamente al secondo turno contro lo spagnolo Oriol Roca Batalla (n.305 Atp), Filippo Baldi (n.155 Atp), nona testa di serie, si misura con il tedesco Peter Heller (n.407 Atp), mentre in chiusura di programma Lorenzo Giustino (n.141 Atp), sesto favorito del tabellone, scende in campo con l’argentino Andrea Collarini (n.219 Atp). 

Al secondo turno sono anche Gian Marco Moroni (n.269 Atp), che sfiderà per un posto negli ottavi lo spagnolo Jaume Munar (n.102 Atp), secondo favorito del tabellone, e Federico Gaio (n.154 Atp), decima testa di serie, a sua volta opposto al croato Viktor Galovic (n.243 Atp).

Tabelloni e ordine di gioco

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi