‘Erba’ di casa nostra

Rafael Nadal non ce l’ha fatta, Massimiliano Giunchi sì. Mentre il maiorchino dopo il titolo al Roland Garros è caduto un semifinale a Wimbledon, nel circuito Fit-Tpra l’accoppiata Parigi-Londra in singolare è riuscita al 51enne di Rogeno (Lecco), uno dei dominatori dell’ultimo periodo.

15 luglio 2019

Nella tappa Roland Garros Giunchi aveva fatto addirittura tris, vincendo al New Lario Park (Como) singolare All Star, doppio e doppio misto, e non appena è scoccata l’ora del Super Slam successivo è stato di nuovo protagonista, vincendo il singolare Open e il doppio maschile (oltre alla finale nell’All Star) al Tennisdinamic di Albavilla, sempre in provincia di Como. E pazienza se l’erba non era naturale ma sintetica, ciò che conta sono i titoli e i 3.000 punti raccolti, che hanno portato il lecchese a un passo dalla top-10.

Nel circuito Fit/Tpra il fascino di Wimbledon ha abbracciato cinque province e sei club diversi, viaggiando da Como a Cremona, via Milano, Monza e Brianza e Brescia. Oltre 300, complessivamente, i giocatori scesi in campo, fra i quali la numero uno femminile Valentina Monti, 42enne di Misinto (MB) che ha arraffato altri due titoli pesanti, aggiudicandosi il singolare Open a Como e anche il tabellone All Star al Tc Jolly di Novate Milanese, ormai “casa” degli appuntamenti più importanti del calendario lombardo. Proprio il Tc Jolly ha portato di nuovo fortuna a Claudia Pagani e Luca Chiesa, vincitori del doppio misto anche nel terzo Super Slam dell’anno, dopo aver già trionfato ad Australian Open e Roland Garros. Vuol dire che i due bergamaschi sono in corsa per completare il Grande Slam amatoriale: appuntamento allo Us Open.

I CLUB OSPITANTI
In Lombardia l’appuntamento di Wimbledon targato Fit/Tpra ha raccolto 306 iscrizioni, sparse in 19 tabelloni, sei club e cinque province: Milano (Tc Jolly e Sporting Milano 3), Como (Tennisdinamic Albavilla), Cremona (Cral Tennis), Brescia (Centro Tennis Sarezzo) e Monza e Brianza (Tennis Cesano Maderno).

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi