La carica dei 20 mila in marcia sul Foro Italico

E' scattato il lungo cammino verso le Prequalificazioni degli Internazionali BNL d'Italia. Dal TPRA fino a Roma la selezione di decine di migliaia di giocatori che rende il torneo capitolino il più partecipato al mondo

02 gennaio 2020

La Road to Foro è una maratona lunga mesi da 20 mila e più partecipanti. Come avviene ormai dal 2011, la Fit anche per il 2020 ha organizzato su tutto il territorio nazionale una serie di tornei per selezionare i destinatari delle wild card per la 77esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia. Le Pre-qualificazioni sono riservate ai giocatori italiani (in grado di rappresentare l’Italia in una competizione internazionale a squadre) ed in possesso di una tessera agonistica di tennis valida per il 2020. Nella passata edizione i tornei di pre-qualificazioni sfondarono il muro delle 20 mila presenze (20.250), cifra record che ha fatto degli Internazionali BNL d’Italia il torneo più partecipato al mondo. Al Foro Italico dal 4 al 9 maggio saranno organizzati due tabelloni di singolare da 40 posti ciascuno e due tabelloni di doppio da 16 coppie. Tali tabelloni eleggeranno le wild card per gli IBI 2020.

SI PARTE DAGLI AMATORI....

Come nella precedente edizione, i tornei di pre-qualificazione sono strutturati in quattro fasi.

Fase 1: targata Tpra

Tra novembre e dicembre scorsi in vari circoli d’Italia sono stati organizzati tornei TPRA di singolari maschili e femminili limitati ai giocatori di classifica 4NC e 4.4. Il vincitore di ogni torneo è iscritto al tabellone provinciale dei tornei di pre-qualificazioni agli IBI 2020.

Fase 2: provinciale da 4.NC a 4.1

Dopo i tornei della fase 1, in ogni provincia d’Italia (fatti salvi accorpamenti di più province, previa approvazione FIT) è previsto un torneo provinciale per i giocatori di classifica da 4.NC a 4.1. 

Fase 3: regionale, Roma in palio

Il torneo “Internazionali BNL d’Italia” proseguirà a livello regionale con i tabelloni di Terza Categoria e Open e da ogni regione qualificherà giocatori per la tappa finale di Roma, che mette in palio le wild card per il torneo IBI 2020. Il montepremi di ogni torneo di singolare maschile è di 10.000 euro mentre per quello femminile ammonta a 8.000 euro. Oltre al montepremi per le sezioni intermedie e per i tabelloni di doppio


...PER ARRIVARE AL TOP

Fase finale: Torneo di pre-qualificazioni

Dai tabelloni regionali si qualificheranno per il torneo di pre-qualificazioni di Roma i vincitori di ogni tappa oltre ai finalisti dei tornei che hanno avuto il maggior numero di iscritti nell’anno 2019 ed i migliori giocatori della classifica a punti cumulata. I vincitori di una tappa (ovvero coloro che sono già qualificati al tabellone finale di pre-qualificazioni) non possono iscriversi ad altri tornei. I partecipanti al torneo di pre-qualificazione a Roma dovranno avere l’indicazione della nazionalità italiana nei ranking ATP/WTA e non dovranno aver giocato per altra nazione negli ultimi 10 anni, pena l’esclusione dalla competizione. Al Foro Italico saranno organizzati due tabelloni di singolare da 40 posti ciascuno e due tabelloni di doppio da 14 coppie. Tali tabelloni eleggeranno le wild card per gli IBI 2020 (il numero delle wild card verrà comunicato successivamente).

A Roma ci vanno anche i Terza e i Quarta

Dai tabelloni di conclusione di terza e quarta categoria, sbarcheranno a Roma anche gli ammessi ai “Campionati Internazionali di Terza Categoria” ed ai “Campionati Internazionali di Quarta categoria”. Per ciascuna categoria saranno ammessi 17 giocatori per il tabellone maschile, 17 per il femminile e 34 coppie (17 nel maschile e 17 nel femminile) per i tornei di doppio di quarta categoria. Per ognuno dei partecipanti al torneo di Roma, ad esclusione dei qualificati del torneo laziale, è previsto un rimborso forfettario da parte della FIT, calcolato in base alla distanza del luogo di provenienza.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi