Giulia Sussarello si conferma a Riccione

I Campionati italiani assoluti di padel (outdoor) al Sun Padel di Riccione hanno ribadito la crescita della disciplina: aumentati coppie partecipanti, livello di gioco e pubblico.

03 settembre 2019

Daniele Cattaneo e Simone Cremona abdicano. I campioni italiani di padel 2019 (outdoor) sono Michele Bruno e Luca Mezzetti, che hanno conquistato per la prima volta lo scudetto tricolore. Non abdica, invece, Giulia Sussarello, che ha confermato i due titoli del 2018: con Chiara Pappacena nel femminile, respingendo l'attacco di Carolina Orsi e Valentina Tommasi, e con Cremona nel misto, dove si è messo in evidenza il giovane Marco Cassetta. Questi i verdetti dei Campionati italiani assoluti di Padel 2019 (outdoor), disputati in Emilia Romagna al Sun Padel di Riccione, che hanno registrato tre importanti incrementi: la quota delle coppie partecipanti, il livello del gioco e il numero degli spettatori.

Giulia Sussarello si conferma regina del femminile e del misto

Nei tabelloni femminile e misto la primattrice è stata la classe 1992 comasca Giulia Sussarello, capace di fare doppietta tricolore come l'anno scorso (con gli stessi partner): nel femminile con la classe '94 laziale Chiara Pappacena e nel misto con il classe '87 emiliano Simone Cremona. C'era molta attesa soprattutto per il torneo rosa: le laziali Carolina Orsi e Valentina Tommasi avevano interrotto la lunga imbattibilità (da maggio 2018) di Pappacena/Sussarello a luglio nella tappa bolognese del Circuito Slam, lanciando ufficialmente il guanto di sfida per i tricolori. Le due coppie favorite sono giunte in finale, ma Pappacena/Sussarello (tds 1) sono partite alla grande e c'è stata partita praticamente solo nel secondo set.

Più incerta la finale del misto dove Cremona, reduce dal netto ko nella finale maschile, è stato bravo a resettarsi, dando a Sussarello il contributo necessario per piegare il binomio piemontese formato da Susanna Campigotto (aostana di nascita) e dal giovane emergente Marco Cassetta. Quest'ultimo, 20 anni e un fisico straripante, si è distinto anche nel torneo maschile in coppia col corregionale Simone Licciardi, lottando alla pari nei quarti di finale contro i futuri tricolori Bruno/Mezzetti.

Primo tricolore per Michele Bruno e Luca Mezzetti

Sul fronte maschile i primattori sono stati senza dubbio i capitolini Michele Bruno e Luca Mezzetti (tds 2), capaci di detronizzare i bi-campioni in carica Daniele Cattaneo e Simone Cremona (tds 1). Bruno (classe '89 del Tennis Club Parioli) e Mezzetti (classe '87 del Due Ponti Sporting Club), che sono definiti i bombardieri per la combinazione di altezza e prestanza fisica, hanno vendicato la netta sconfitta del 2018, sfoderando in finale una prestazione eccezionale, che li ha resi praticamente incontrastabili sui campi romagnoli resi velocissimi dal caldo. Cattaneo/Cremona avevano comunque già sofferto all'esordio contro Riccardo Sinicropi (ex Top-500 ATP) e Lorenzo Di Giovanni (l'ultimo coach di Roberta Vinci), ai quali avevano annullato anche un match-point, e in semifinale contro i laziali Saverio Palmieri e Lorenzo Rossi (tds 5). Il Lazio ha monopolizzato il torneo maschile, portando in semifinale anche la coppia (tds 3) Gian Marco Toccini e German Tamame (di origine argentina): il duello perso 3-6 6-3 4-6 contro Bruno/Mezzetti è stato il match dei 'Campionati'.

Che aumento di atleti e pubblico

Il Sun Padel di Riccione, seconda struttura a portare il padel in Romagna (subito dopo il Misano Sporting Club), ha ospitato per il terzo anno consecutivo i Campionati assoluti italiani di padel (outdoor). La presidente Antonia Barnabè, tra i sette fondatori del circolo come il suo braccio operativo Michele Cotelli, neo fiduciario regionale FIT Padel, ha tracciato un bilancio della rassegna tricolore: “Ringraziamo la FIT che ci ha rinnovato la fiducia: siamo orgogliosi che i nostri sforzi sono stati premiati, perchè significa che abbiamo lavorato bene. L'edizione 2019, che ha visto come sempre l'intera squadra del Sun Padel attivarsi nella ripartizione dei compiti necessari per organizzare un evento così importante, ha confermato che il padel è uno sport in grande ascesa. Le coppie partecipanti sono aumentate di circa il 20% rispetto all'anno scorso, sfiorando complessivamente i cento binomi. Anche il livello si è decisamente alzato: i tandem sono sempre più competitivi e danno vita ad incontri sempre più equilibrati. E il pubblico ha completato questo incremento: nelle prime due giornate abbiamo avuto la media di circa 500 spettatori per gli incontri di cartello”.

I risultati delle finali

  • Doppio maschile: Michele Bruno / Luca Mezzetti b. Daniele Cattaneo / Simone Cremona 6-2 6-0.
  • Doppio femminile: Chiara Pappacena / Giulia Sussarello b. Carolina Orsi / Valentina Tommasi 6-1 6-3.
  • Doppio misto: Giulia Sussarello / Simone Cremona b. Francesca Campigotto / Marco Cassetta 7-5 6-3.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi