-

Torneo ITF del Park: si rinnova la tradizione del tennis estivo all’ombra della Lanterna

C’è tanta voglia d’estate nel nuovo torneo ITF Genova 2021 da 15.000 dollari organizzato dal Park Tennis Training, in collaborazione con il TC Park Genova

di | 09 giugno 2021

Torneo ITF del Park: si rinnova la tradizione del tennis estivo all’ombra della Lanterna.

Torneo ITF del Park: si rinnova la tradizione del tennis estivo all’ombra della Lanterna.

C’è tanta voglia d’estate nel nuovo torneo ITF Genova 2021 da 15.000 dollari organizzato dal Park Tennis Training, in collaborazione con il TC Park Genova.

Non si tratta di un desiderio legato soltanto alla grande aspirazione di ripartire definitivamente e lasciarci alle spalle il triste periodo dell’emergenza covid.

Il torneo che andrà in scena sui campi del Circolo di via Zara, a partire dal 13 fino al 20 giugno, giorno della finale del singolare, rinnova la tradizione cara agli appassionati con qualche capello bianco, ovvero l’epoca in cui l’Italia tennistica viveva fra giugno e settembre la sua stagione dell’oro.

Negli anni ’70 e ’80 non c’erano infatti soltanto gli appuntamenti del Grand Prix o i Challenger a tenere banco, ma si giocavano molti Circuiti stagionali, fra i quali, seguitissimo, quello estivo.

Un esempio: in Italia nel 1983 si disputarono 6 tornei Grand Prix fra cui gli Internazionali d’Italia a Roma  e il torneo di Milano, e 5 Challenger molto importanti, fra cui Parioli e Vela Messina. In più cinque tappe del Circuito primaverile e cinque del Circuito estivo, tornei che facevano registrare il pienone sugli spalti.

Il bellissimo torneo ITF del Park che andremo a gustare, è davvero il caso di dirlo, fra pochi giorni, in concomitanza con l’inizio dell’estate,  richiama alla memoria il ritorno del grande tennis a Genova, dopo qualche anno di assenza,  avvenuto in occasione della prima tappa da 7.000 dollari del primo Circuito satellite estivo 1987.

In quella ormai lontana, spensierata  e calda estate di 34 anni fa, il torneo, giocato a Valletta Cambiaso, venne vinto da Massimiliano Narducci in finale su Enrico Cocchi al termine della finale tutta italiana giocata sul Beppe Croce. Il Circuito satellite 1987 era frequentato ancora da protagonisti a fine carriera ma sempre molto apprezzati  come Tonino Zugarelli, semifinalista nella tappa successiva a Forte dei Marmi.

 Qualche giorno dopo la finale di Valletta, Cocchi andò a vincere un altro torneo seguitissimo dai genovesi, quello del Tc Pegli, il famoso Trofeo Elaq, che allietava le calde serate di tanti appassionati e che negli anni vide ai nastri di partenza tennisti del calibro dello stesso Zugarelli, Mario Caimo,  Enzo Vattuone,  Luca Bottazzi, per citarne solo alcuni, .  

La vocazione internazionale del Park Genova.

Nel frattempo, per tornare al Park,  la vocazione internazionale del circolo gialloblu stava giungendo al suo apice proprio in quel periodo, poiché in via Zara a fine aprile si disputava il torneo Internazionale giovanile, nato nel 1983 e disputato fino al 2002, che negli anni mise in vetrina future campionesse e futuri  campioni del calibro di Hingis, Kournikova, Cljsters, Haas, Gonzales, Mathieu e tanti altri fenomeni che magari non figurano nell’albo d’oro, ma calcarono la terra rossa di via Zara, compreso, fra tutti,  sua maestà Roger Federer che a Genova venne eliminato precocemente in occasione della sua apparizione. 

L’ITF Genova 2021, anche se nuovo nel panorama dei tornei genovesi, può contare quindi sul valore di due tradizioni importanti, quella dell’appeal di giocatori e appassionati nei confronti del tennis estivo nella nostra città e quella mai dimenticata delle bandiere di tutta Europa al vento fra i campi del Park Genova.

Chissà che il nuovo ITF da 15.000 dollari non tenga a battesimo un futuro campione. Di certo ci farà trascorrere qualche bella ora ad ammirare buon tennis internazionale, come nelle lontane estati di metà anni ’80.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti