18 maggio: la liguria riapre circoli, palestre e piscine

Con il rispetto di tutte le norme e precauzione necessarie il tennis e i suoi impianti possono ripartire con una settimana di anticipo rispetto al Decreto legge del Governo in base all'Ordinanza n.30/2020

17 maggio 2020

Regione Liguria ha deciso di anticipare di una settimana le riaperture annunciate dal Governo con il Decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33 che parlava del 25 maggio come data stabilita per aprire le porte di centri sportivi, palestre e piscine. Con l’Ordinanza n.30/2020 firmata dal governatore Giovanni Toti ritiene:

“di adottare con il presente atto sul territorio della regione Liguria le "Linee di indirizzo per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative" approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome all'unanimità;

di stabilire che l'attuazione delle misure di cui alle linee guida adottate dalla Regione Liguria nel settore di riferimento o in ambiti analoghi siano cogenti ai fini della riapertura e dell'esercizio delle attività economiche, produttive e ricreative;

di assentire conseguentemente, per le motivazioni espresse e a far data dal 18 maggio 2020, l'apertura delle attività non già autorizzate a livello nazionale come di seguito riportate:

• Piscine e Palestre;

• Centri e circoli sportivi pubblici e privati;

• Strutture ricettive all'aria aperta;

• Commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati, fiere e mercatini degli hobbisti);”

 

Il testo integrale dell’Ordinanza 30/2020

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi