La cussina Miriana Marelli si aggiudica il Memorial Eugenio Gollo

In campo maschile si è imposto il 2.5 Matteo Tinelli, del Milago Tennis Academy.

di Enrico Casareto | 30 settembre 2019

E’ andato agli archivi con la vittoria della beniamina di casa Miriana Marelli il tredicesimo Memorial Eugenio Gollo, tradizionale Open organizzato dal Cus Genova per ricordare il suo storico dirigente.

Miriana, classificata 2.8, in finale ha avuto ragione per 3/6 7/5 6/3 di Micol Severi, terza testa di serie. La cussina è riuscita ad imporsi al termine di un lungo confronto che ha messo in mostra un bel contrasto di stili. Più potente e regolare la sedicenne finalese, capace invece di variare il gioco con smorzate e attacchi la Marelli, che è stata una autentica bestia nera per le teste di serie del Memorial, avendo eliminato in semifinale la testa di serie numero uno del tabellone, Francesca Tuninetto, ranking federale 2.5, in virtù di un duplice 6/4 e in precedenza la quarta favorita Giada Causa per 6/2 6/4. . La Severi, aveva approfittato in semi della rinuncia di Alice Botto, numero due del torneo.

In campo maschile si è imposto il 2.5 Matteo Tinelli, del Milago Tennis Academy, che in finale ha regolato 6/4 6/4 Matteo Micali del Park Genova. Tinelli ha raggiunto il traguardo della finale approfittando del forfait di Federico Bini, a sua volte autore della eliminazione di Elbi Mjestri, prima testa di serie.

Micali, numero due del tabellone, in semifinale aveva invece superato Federico Rebaudi per 7/6 4/6 6/1.

A parte le due rinunce in semifinale, gli incontri del Memorial , che ha visto presentarsi ai nastri di partenza venti  giocatori di seconda categoria fra maschi e femmine, sono stati molto combattuti e apprezzati dal numeroso pubblico intervenuto. Un bel modo di onorare sul campo la memoria di Eugenio Gollo, che oltre a essere stato per diversi anni consigliere  del Cus Genova, fu Presidente del Comitato regionale ligure e consigliere nazionale della Fit, premiato nel 2003 con la Stella d’oro Dirigenti Coni.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi