-

Teo Masera e la settimana con i campioni del Foro: 'Alla fine non sono alieni, sono solo fenomeni'

Il giovane Teo Masera si racconta e parla della settimana da sparring al Foro Italico

di | 23 maggio 2022

Teo Masera e la squadra under 16 del Parioli

Teo Masera e la squadra under 16 del Parioli

Una settimana in campo con i campioni. Il giovane Teo Masera, atleta 16enne del Tennis Club Parioli, ha avuto l’onore di fare da sparring a diversi protagonisti del circuito ATP e WTA durante la settimana degli Internazionali BNL d’Italia. L’esperienza del Foro Italico è stata costruttiva sotto molti punti di vista - ammette il ragazzo -. Poter vivere per una settimana con giocatori di questo calibro è qualcosa di molto stimolante. Poi starci a contatto ti fa capire dove vuoi arrivare e dove comunque puoi arrivare, perché loro non sono alieni ma solo persone che giocano davvero bene a tennis”. 

Attuale numero 445 ITF under 18, Masera ha iniziato il nuovo capitolo del percorso junior in maniera soddisfacente: “La mia stagione è iniziata a febbraio dopo la preparazione di gennaio. Ho giocato una finale in un Grado 4 in Norvegia ed in generale con la mia programmazione provo ad alzare il livello e cerco di competere sempre al gradino più alto possibile. Questo forse mi ha impedito di andare molto avanti nei tornei, ma ho fatto esperienze utili per crescere: sono soddisfatto delle scelte fatte”. Tutte queste uscite si traducono poi in occasioni per migliorarsi: “Sto prendendo coscienza del mio gioco e sto imparando a trarre il massimo da esso. Ho sempre giocato bene a tennis, ma ancora non so come comportarmi in determinati momenti del match. Da fondo gioco abbastanza bene ma sono un po’ carente sul gioco di volo e sul gioco di tocco sto quindi integrando. Poi naturalmente lavoro tanto sul servizio”. Il 2022 è ancora lungo, ma prima di tornare a concentrarsi sull’attività internazionale, Teo dovrà prima finire l’anno scolastico: “Per tre settimane rimango a Roma perché devo finire la scuola. Poi la programmazione non è chiara, ma dovrei giocare dei gradi 3 e magari un grado 1. Poi sicuramente avrò la Serie C con il parioli”.




Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti