CT Eur, Bavassano: "In A2 ci aspettiamo tanto da Cocciaretto"

Lo storico Circolo Tennis Eur, sito nel quartiere razionalista di Roma, è pronto all’avventura nel campionato femminile di Serie A2. La squadra che prenderà parte alla prestigiosa competizione è stata costruita sull’ossatura dello scorso anno

di Gianluca Lalli | 03 ottobre 2019

Lo storico Circolo Tennis Eur, sito nel quartiere razionalista di Roma, è pronto all’avventura nel campionato femminile di Serie A2. La squadra che prenderà parte alla prestigiosa competizione è stata costruita sull’ossatura dello scorso anno: le giocatrici pronte a difendere i colori del circolo saranno Yvonne Cavalle, Alessandra Amodeo, Francesca Ballarini, Elena Bavassano (capitano) e l’astro nascente Elisabetta Cocciaretto, vincitrice questa stagione del primo titolo Itf della sua giovane carriera nel torneo di Trieste. Ad una compagine già ben fornita si sono aggiunte Diletta Alessandrelli, Lisa Sabino e Cristina Dinu, giocatrice rumena che nel 2013 ha raggiunto il best ranking di numero 179 Wta.

Fondato il 12 marzo del 1963, il circolo capitolino può vantare svariati successi negli oltre 50 anni di storia. Tra questi si ricordano il titolo italiano a squadre di Serie B nel 1981 e il Trofeo Colombo dello stesso anno. Alessandro Porcellini, direttore sportivo del CT Eur, illustra le prospettive e gli obiettivi della squadra capitanata da Elena Bavassano: “L’intento primario è quello di ben figurare in un campionato difficile come la A2, cercando di fare del nostro meglio per confermarci a questi livelli. L’obiettivo nel medio termine è quello di guadagnare l’accesso alla massima serie, in tal senso la stagione che verrà dovrà essere propedeutica agli obiettivi che un circolo così importante deve prefiggersi. I nostri campi – continua il ds – sono stati calcati da campioni come Nicola Pietrangeli, Mario Sirola, Beppe Merlo oltre che dai tre moschettieri che alzarono al cielo la Coppa Davis, ossia Adriano Panatta, Corrado Barazzutti e Tonino Zugarelli. Abbiamo il dovere di fare bene per la fama del circolo che rappresentiamo”.

Inserita nel Girone 1 con Società Canottieri Casale, CT Bologna, CT Palermo, ASD Circolo Tennis Bari, ASD Country Club Cuneo e Circolo Stampa Sporting A, la squadra potrà contare su un gruppo unito e coeso, come testimoniano le parole di Capitan Bavassano: “La formazione è composta da un giusto mix di giocatrici esperte e ragazze giovani provenienti dal vivaio, dobbiamo cercare di essere competitive e pensare giornata per giornata. Alla fine del girone tireremo le somme e capiremo dove poter arrivare.

Chiosa finale su Elisabetta Cocciaretto, giocatrice appena maggiorenne entrata recentemente tra le prime 300 del mondo: “Ci aspettiamo tanto da lei, i risultati ottenuti in questi ultimi due anni e le convocazioni in Fed Cup testimoniano la sua crescita. Ci auguriamo possa fare la differenza”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi