IL TC CIVIDALE IN VIAGGIO DA MEZZO SECOLO

Non poteva passare inosservata l'importante ricorrenza. Così il direttivo del circolo longobardo riannoda il gomitolo dei dieci lustri d'esistenza e ricompone il felice tragitto chiamando a raccolta soci, allievi, simpatizzanti ed autorità.

24 settembre 2019

E lo fa tirando a lucido ogni angolo del club, ad incominciare dalle candide coperture dei due campi che, con il riverbero del sole mattutino, lanciano bagliori di festa ordinata e di piacevole raduno. Ogni struttura del complesso tende a raccontare l'evoluzione del sodalizio con la sua anima sociale e sportiva. Ricordi che discendono dalle foto alle pareti, dal monitor che troneggia nell'ospitale club house e cavalca i cinquanta anni dell'associazione, attraverso gli stadi di sviluppo strutturale, le squadre agonistiche maschile e femminili, le formazioni giovanili, i tornei organizzati, le scuole tennis, passaggi sempre intrisi dalle testimonianze amatoriali di quel nucleo inesauribile di tennisti che negli anni hanno pompato un cuore comune di amici. Corrispondenze affettive e operative ben amalgamate da Franco Zanuttigh, Dania e Monica.

E dalla terrazza, tribuna elegante del ricevimento, che si prospetta ai numerosi intervenuti un'esibizione propedeutica di verdi racchette nel sottostante campo in terra rossa. E' l'ex presidente Maurizio Temporini, coinvolto speaker, a commentare le fasi di gioco e poi a tratteggiare le tappe salienti del Tc Cividale, dai primissimi albori statutari ai tempi attuali, visibilmente, toccato della straordinaria presenza di quattro soci, cosiddetti “padri fondatori” e dalla presenza di sette ex massimi dirigenti della società, avvicendatesi negli anni. Gli interventi degli illustri invitati contemplano ricordi e storie vissute nei rapporti con il club, rendendo il momento piuttosto singolare. Così dalle parole del sindaco della cittadina Stefano Balloch, accompagnato dagli assessori Rudo Giuseppe e Fabio Pesante e del cividalese Roberto Novelli della Camera dei Deputati. Per lo sport della racchetta interviene il presidente Fit e consigliere Coni Antonio De Benedittis che consegna all'attuale presidente Carlo Tonino una targa ricordo per il cinquantenario tra complimenti ed auguri per i futuri traguardi temporali.

fausto serafini

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi