-

Challenger Forlì, almeno sei top 100 in tabellone

Presentato in Sala Giunta del Comune romagnolo, il torneo partirà il 30 maggio. In tabellone 6 top 100 oltre a Seppi, Cecchinato, Bolelli, Verdasco e Pouille

di | 24 maggio 2022

Nella foto della presentazione del Challenger 125 di Forlì, nella Sala Giunta del Comune di Forlì: l'assessore allo sport del comune di Forlì, Daniele Mezzacapo; il presidente del Comitato Fit Emilia Romagna Gilberto Fantini; il presidente del TC Villa Carpena Forlì, Angela Bonoli; il vice presidente Villa Carpena Forlì Ferruccio Tassinari; Patrizia Moretti in rappresentanza di Gencom, partner del torneo; l'organizzatore di NEN Events, Cosimo Napolitano.

Nella foto della presentazione del Challenger 125 di Forlì, nella Sala Giunta del Comune di Forlì: l'assessore allo sport del comune di Forlì, Daniele Mezzacapo; il presidente del Comitato Fit Emilia Romagna Gilberto Fantini; il presidente del TC Villa Carpena Forlì, Angela Bonoli; il vice presidente Villa Carpena Forlì Ferruccio Tassinari; Patrizia Moretti in rappresentanza di Gencom, partner del torneo; l'organizzatore di NEN Events, Cosimo Napolitano

La Romagna è pronta ad accogliere ancora una volta il grande tennis. Sale, infatti, la tensione positiva per l’inizio del Challenger 125, al via il 30 maggio, che porterà sui campi in terra rossa di Villa Carpena, a Forlì, alcuni dei più forti e prestigiosi nomi del circuito ATP.

Si tratta del Challenger con più alto montepremi d’Italia tra i tornei dei primi sei mesi dell’anno, con circa 135mila euro in palio, uno dei più alti in assoluto, nel calendario mondiale. I sei tennisti top 100 che guidano l’entry list sono nell’ordine di classifica Atp: il boliviano Hugo Dellian, n.87; lo spagnolo Carlos Taberner, n.88; l’argentino Thomas Etcheverry, n.90; lo spagnolo Jaume Munar, n.91; l’australiano John Millman, n.93; il tedesco Jan-Lennard Struff, n.99. A loro vanno aggiunti nomi del calibro degli ex top ten mondiali, lo spagnolo Fernando Verdasco, già n.7 Atp e vincitore di tre coppe Davis e del francese Lucas Pouille, capace di entrare nei top ten mondiali nel 2018, al numero 10, vincitore della Coppa Davis 2017. Per continuare con gli attesi azzurri Andreas Seppi, veterano di Coppa Davis ed ex n.18 del mondo; Marco Cecchinato, semifinalista al Roland Garros nel 2018 e già n.16 Atp nel 2019; Gianluca Mager, top cento Atp; il talentuoso ventenne Flavio Cobolli. E poi ancora, l’esperto uruguaiano Pablo Cuevas, già top 20 mondiale; il bosniaco Damir Dzumhur, in passato n.23; il giapponese Taro Daniel, già n.64 del mondo e per anni numero 1 di Giappone in Coppa Davis; l’italiano di origini argentine Franco Agamenone, n.151 Atp e recente vincitore del Challenger di Roma. Sei tennisti arriveranno infine dalle qualificazioni che si disputeranno il 29 e il 30 maggio, sempre al Villa Carpena, con tre wild card per il main draw che saranno assegnate nei prossimi giorni. 

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti