-

De Giorgio vince gli assoluti campani

"Con Starace sono migliorato vado a caccia dei punti Atp"

di | 27 dicembre 2021

De Giorgio premiato agli assoluti

Il campione campano assoluto 2021 non ha smesso di sorprendere. Paco De Giorgio, 22 anni, classificato 2.2 e prima volta vincitore dello scudetto regionale, ha ancora tanta voglia di sorprendere. La svolta è arrivata nell’autunno scorso, entrando nel team di Potito Starace, una bandiera del tennis campano e un campione assoluto, a Roma, al Due Ponti. “Ho sempre ammirato Poto come giocatore e sapevo del suo impegno anche come tecnico. Da lui si allenava già, e si allena ancora, Giovanni Calvano, mio amico e tennista con le mie stesse aspirazioni che mi ha spinto a provare ad allenarmi con Potito”.

Detto fatto, Paco dopo un mese di allenamenti ha già vinto lo scudetto campano assoluto. “Non me lo aspettavo perché sono in piena preparazione invernale e quindi non al meglio. Ma ho giocato bene e fa sempre piacere vincere”. C’è di più. Gli Assoluti sono stati una parentesi, perché De Giorgio ha progetti più importanti: “Voglio provare a misurarmi seriamente nel tennis professionistico, per questo con Starace stiamo mettendo su un programma intenso per il 2022, tra tornei Open nazionali e ITF internazionali”. De Giorgio è un tennista che la classifica Atp l’ha già assaggiata e bene. “Sono arrivato a conquistare in un anno fino a 6 punti Atp, oggi sono nel ranking con due punti. Voglio fare di più, ottenere un bottino di punti che nel 2022 mi porti nei top 900 del mondo per iniziare, poi si vedrà”.

A 22 anni gli obiettivi chiari sono un punto a suo favore. Il 2021 che si sta chiudendo è stato complicato, tra pandemia e infortuni, l’ultimo a ottobre, una caviglia che ha costretto De Giorgio a uno stop forzato di qualche settimana.
“Poi ho recuperato, ma il ko mi ha costretto a ritardare l’esordio in serie A2 con il Tennis Vomero. E’ stata una esperienza splendida giocare per un club importante come il TC Vomero e ringrazio la nuova dirigenza che si è insediata per avermi dato questa opportunità. Poi abbiamo fatto anche un grande campionato, qualificandoci per i playoff promozione in A1 e sfiorando l’impresa. Spero per il 2022 di fare di più per questa maglia che sento mia”.

La svolta d’autunno con Potito Starace e l’A2 con il TC Vomero, ma anche prima di Poto la carriera di De Giorgio ha molto da raccontare. “Poto è stato allievo di Alberto Sbrescia proprio come me. Ci unisce l’affetto per un grande maestro che non c’è più, anche questo motivo è stato importante per la mia scelta romana. Vivo lì, a Roma e mi alleno duro. Voglio dare soddisfazioni non solo a me stesso ma anche a mia madre che più di tutti ha fatto sacrifici per farmi continuare la carriera di tennista”. Intanto Paco chiude il 2021 da numero 1 della Campania. Il 2022 può essere l’anno della sua definitiva consacrazione in campo nazionale e internazionale.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti