Tornei, passione e garanzia di successo

E’ uno dei circoli in cui si organizza il maggior numero di tornei. Il Circolo Tennis Gioia 1974 rappresenta un punto di riferimento importante per il tennis calabrese

30 gennaio 2020

I punti di riferimento rappresentano nella vita di ognuno delle certezze irrinunciabili sulle quali contare in ogni momento. Per il tennis calabrese una di queste è sicuramente il Circolo tennis Gioia 1974, uno di quelli che hanno contribuito alla crescita di questo sport nella regione negli ultimi anni.

In ogni occasione, del resto, il circolo di Gioia Tauro ha risposto presente ad ogni appello del Comitato regionale Calabro della Federazione Italiana Tennis: sono stati tanti gli appuntamenti ed i tornei organizzati sui campi in terra battuta del sodalizio reggino ed in ogni occasione è stato possibile abbinare quantità e qualità. Merito di un lavoro costante e meticoloso da parte dei dirigenti e di tutti i soci del Circolo Gioia 1974, a partire dal Presidente Francesco Sofia fino ad arrivare al più giovane dei tesserati.

Nelle ultime settimane, solo per fare un esempio, il circolo ha organizzato il Master di due circuiti con formula Rodeo, ovvero il circuito Calabria tennis e quello regionale giovanile. Superfluo sottolineare che, in entrambi i casi, tutto è funzionato alla perfezione curando ogni minimo dettaglio. Ciò che è certo, però, è che il torneo più importante organizzato a Gioia Tauro è l’Open della Calabria, che si gioca nella prima metà di agosto ed a cui prendono parte giocatori provenienti da ogni parte d’Italia. “Siamo a disposizione del Comitato Regionale e della Federazione per qualsiasi manifestazione - ha detto Rocco Tilotta, vice Presidente del Circolo Tennis Gioia 1974 - prestiamo la nostra opera e il nostro impegno cercando di fare bene. Fortunatamente, fino ad ora, gli atleti hanno sempre risposto molto positivamente alle attività portate avanti durante la vita del circolo. Siamo contenti per questo, ma cercheremo di impegnarci sempre di più per migliorare l’attività organizzativa delle manifestazioni in generale, dei tornei e dei campionati a squadre”.

Siamo ancora a gennaio, ma già si lavora in vista dell’Open della Calabria: “E’ il nostro evento principale - ha proseguito Tilotta - già dal giorno successivo alla finale noi iniziamo a lavorare per l’edizione successiva. Tutti i soci collaborano insieme al consiglio d’amministrazione nella ricerca di sponsor, ma anche nell’elaborazione di nuove idee per migliorare il nostro torneo, che, lo ricordiamo, è il “Memorial Raffaele Sciarrone” e che rappresenta il punto cruciale di ogni nostra stagione. Ricordiamo Raffaele Sciarrone, un nostro caro amico che giocava tennis e cerchiamo di fare di questo torneo un grande evento”.

Ma non c’è solo l’Open della Calabria; c'è, tra gli altri, anche un torneo davvero "unico": gli Assoluti della Piana di Gioia Tauro, ovvero una competizione destinata solo ai giocatori della zona: "E' un'idea del nostro Presidente, Francesco Sofia - ha concluso Tilotta - cerchiamo di portare avanti questo sport che è la nostra passione attraverso ogni tipo di manifestazione, come campionati a squadre, il Tpra, l'Open della Calabria e tutti gli altri tornei. Ogni mese cerchiamo di trovare un qualcosa di nuovo".

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi