-

Di Giovanni e Sinicropi firmano l'Open di Rende

Grande spettacolo al Padel Club Rende per il primo torneo Open svolto in Calabria, che ha visto in campo giocatori di livello internazionale

di | 29 marzo 2021

Padel Club Rende Open

Padel Club Rende Open

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato al Padel Club Rende per il primo torneo Open disputato in Calabria, che ha visto impegnati atleti di alto livello. Una kermesse che ha regalato incontri di altissimo livello con giocatori di prima categoria, ormai noti in ambito nazionale ed internazionale.
Sui campi del circolo rendese, infatti, si sono visti atleti del calibro di Andre Britos, numero 75 del mondo, Alessandro Tinti, campiona italiano 2019, e Marcelo Capitani, che, oltre ad essere un giocatore di grande livello, è anche Commissario Tecnico delle selezioni giovanili italiane. Senza dimenticare nomi come Riccardo Sinicropi, Lorenzo Di Giovanni, Gustavo Sarmiento, Joaquin Bolognese, Joel Nazareno Ventura, Michele Bruno, Filippo Scala e Luca Mezzetti.
Per quanto concerne i risultati, in semifinale, nella parte alta del tabellone, la coppia composta da Sinicropi-Di Giovanni, dopo aver eliminato nei quarti Britos/Notarnicola, ha sconfitto Catini-Di Salvia, unica coppia a non essere compresa nelle teste di serie e vera sopresa del torneo, con un doppio 6-1. Dall'altra parte del tabellone, invece, Tinti/Mezzetti, dopo aver sconfitto al tie break del terzo la coppia composta da Marcelo Capitani e dal figlio Alex, hanno superato Bruno/Scala, sempre in tre set, 6-3, 3-6, 6-3.
Il primo set della finale è stato molto equilibrato e Di Giovanni/Sinicropi lo hanno portato a casa solo al tie-break con il punteggio di 7-2. Nella seconda partita Tinti/Mezzetti hanno provato a reagire, ma Di Giovanni/Sinicropi hanno trovato l'allungo giusto per chiudere 6-3 portando a casa il match ed il titolo.
Una vittoria significativa soprattutto per Sinicropi, giocatore di origine calabrese, con un passato da tennista: nel 2015 Sinicropi ha battuto addirittura Diego Schwartzman raggiungendo la 430esima posizione nel ranking mondiale, ma poi ha optato per il padel.
Al di là di vincitori e vinti, un torneo che ha riservato, come detto, incontri di grande livello, ma i dirigenti del Padel Club Rende assicurano che non è un punto di arrivo, ma solo un punto di partenza.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti