In Calabria il tennis è anche beach

Cresce il numero di tornei organizzati dalla Federazione in Calabria. Dalla costa ionica a quella tirrenica, tornei in tutte le province

25 luglio 2019

Isole a parte non ci sono in Italia regioni che hanno un numero di chilometri di costo superiori alla Calabria. Dallo Ionio al terreno, passando per lo Stretto, sono circa 750 i chilometri di territorio bagnati dal mare.

Un contesto come questo non può non favorire la crescita del beach tennis, disciplina che mette insieme mare, spiaggia, racchette e palline da tennis.

Il comitato regionale calabro della Fit ha lavorato costantemente per permettere a questo sport di decollare e per organizzare un buon numero di tornei per questa stagione estiva. Missione compiuta grazie al lavoro di tutta la governance del tennis calabrese e, in particolare, del referente del beach tennis Mauro Lento. Sono sette gli appuntamenti in calendario che permetteranno agli appassionati di tennis di potersi dedicare ad una disciplina decisamente affascinante, ma anche di poter vedere in campo i giocatori più forti di tutta Italia, che decidono di prendere parte ai tornei calabresi.

Per quanto concerne gli appuntamenti in programma, nel mese di luglio primo appuntamento sulla costa ionica, precisamente a Soverato, nel catanzarese. Si cambia poi costa, ma si resta sempre in provincia di Catanzaro per andare a Gizzeria.

E se il mese di luglio si chiude domenica 28 con un torneo a Cirò Marina, in provincia di Crotone, quello di agosto si apre giorno 5 con un evento che si svolgerà a Paola, sul Tirreno cosentino, e che terminerà domenica 11. 

Si resta sul Tirreno cosentino anche il 18 agosto, giorno di un torneo che si svolgerà ad Amantea. A chiudere saranno poi le province di Reggio Calabria e di Vibo Valentia. Il 25 agosto, infatti, tutti a Palmi per il penultimo torneo stagionale. Il primo giorno di settembre, invece, la chiusura a Pizzo Calabro.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi