Indian Wells: Sinner battuto da Kudla

La corsa di Jannik Sinner nell’”Oracle Challenger Series”, Challenger ATP dotato di un montepremi di 162.480 dollari che si sta disputando ad Indian Wells, si ferma negli ottavi di finale. Nella notte tra giovedì e venerdì il 18enne di Sesto Pusteria è stato eliminato dallo statunitense Denis Kudla, numero 114 del mondo, in tre set per 3-6, 7-6(4), 2-6.

di Manuel Tabarelli | 05 marzo 2020

Sinner, numero 71 ATP e sesta testa di serie, è tornato in campo nella serata italiana per gli ottavi di finale del torneo californiano. L’azzurrino Next Gen era reduce dalla bella vittoria per 6-0, 6-1 al secondo turno contro l’olandese Sem Verbeek. Stasera il pusterese ha affrontato per la prima volta in carriera il 27enne beniamino locale Denis Kudla, attuale numero 114 delle classifiche mondiali che quattro anni fa era già il numero 53 nel ranking ATP.

 

Partita subito piena di emozioni. Nel primo set Sinner ha sprecato sul 2-2 tre palle break. Dall’altra parte Kudla ha strappato il turno di battuto all’azzurro a zero. Nel settimo game Sinner non ha sfruttato altre due palle break, mentre il beniamino locale ha chiuso successivamente il set, con un altro break, sul 6-3. 

 

Nella seconda frazione di gioco Sinner si è portato subito sul 2-0. Poi il pusterese ha sprecato addirittura sei palle break del possibile 3-0. Sinner ha trasformato solo una delle 12 palle break in tutta la partita. Subito dopo Kudla ha conquistato il rebreak del 2-2 pari. Poi entrambi i tennisti hanno portato a casa i loro turni di battuta fino al 6-6. Nel tiebreak Sinner ha avuto la meglio per 7-4. Nel terzo, decisivo parziale Kudla è scappato, grazie a due break, sul 3-0. L’altoatesino non si è più ripreso da questo colpo: dopo due ore e 18 minuti di gioco lo statunitense ha chiuso l’incontro sul 6-2 finale.

 

 

Eliminato anche nei quarti di doppio con Tiafoe

 

Per Sinner il Challenger di Indian Wells finisce qua, perchè anche nella notte tra giovedì e venerdì è stato superato nei quarti di finale di doppio. Il pusterese e lo statunitense Frances Tiafoe sono stati superati dall’azzurro Salvatore Caruso ed il monegasco Romain Arneodo nel supertiebreak per 0-6, 6-4, 5-10.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi