Seppi battuto anche a Dallas da Rodionov

Nella notte tra martedì a mercoledì Andreas Seppi è stato eliminato sorprendentemente al secondo turno del 108.320 dollari ATP Challenger di Dallas dall’austriaco Jurij Rodionov. Il 35enne di Caldaro, numero 2 del torneo texano, si è dovuto arrendere dopo un’ora e 19 minuti di gioco per 6-3, 6-4.

di Manuel Tabarelli | 05 febbraio 2020

Per l’altoatesino continua il momento no in questo inizio di stagione. Seppi, che ha avuto un bye all’esordio, ha affrontato oggi il 20enne Rodionov, che occupa il 362° posto nelle classifiche mondiali. Seppi è partito da grande favorito, visto che nel ranking lo procede di ben 267 posizioni.

 

Ma questa differenza non si è notata: nel primo set l’austriaco è scappato subito sul 3-0. Rodionov ha controllato il vantaggio, chiudendo dopo poco più di mezz’ora di gioco il parziale sul 6-3. Seppi ha faticato anche nella seconda frazione di gioco, subendo subito il break del 2-1. Nel settimo gioco l’azzurro era già sotto 0-40, ma Seppi ha annullato tutte e tre palle break, accorciando le distanze sul 4-3. Nel game successivo il caldarese ha piazzato il rebreak del 4-4. La gioia di Seppi dura però poco, perché subito dopo Rodionov ha strappato nuovamente il turno di battuta all’altoatesino. Il numero 95 del mondo ha subito il colpo e, dopo una prestazione sottotono, si è dovuto arrendere per 6-4.

 

Un’altra grande delusione per Seppi, che adesso si prepara per i prossimi impegni. Il tennista caldarese partecipa ancora ai tornei ATP di New York (10 al 16 febbraio) e Delray Beach (17 al 23 febbraio). Ad inizio marzo Seppi diventa per la prima volta papà, in questa fase riceve la solita iniezione all’anca. Poi si prepara per la stagione sulla terra rossa, che inizia ad aprile.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi