Jannik Sinner battuto al 2° turno

Si ferma al secondo turno l’avventura di Jannik Sinner negli Australian Open di Melbourne. Nella notte tra martedì e mercoledì, il 18enne di Sesto Pusteria è stato battuto dall’ungherese Marton Fucsovics (ATP 67) in tre set per 6-4, 6-4, 6-3.

di Manuel Tabarelli | 22 gennaio 2020

Ieri Sinner ha festeggiato contro il beniamino locale Max Purcell la sua prima vittoria nel tabellone principale di uno Slam. Oggi l’azzurrino Next Gen ha provato ad allungare questa striscia positiva anche contro Fucsovics. Il 27enne ungherese si è invece imposto all’esordio a sorpresa sul canadese Denis Shapovalov, numero 13 del ranking mondiale. 

 

Anche oggi Fucsovics ha giocato un grande tennis, portandosi con un break subito sul 2-1. Sinner ha risposto con il rebreak del 3-3 pari, ma nel gioco successivo ha perso nuovamente il suo servizio. Poco dopo Fucsovics si è aggiudicato il primo set per 6-4. Quasi in fotocopia il secondo parziale: break nel game d’apertura dell’ungherese, subito dopo rebreak di Sinner. Nel settimo gioco l’azzurro ha ceduto a zero il suo turno di battuta a Fucsovics, che poi ha chiuso il set sul 6-4. 

 

Nella terza frazione di gioco Sinner era già avanti per 2-0, Fucsovics è però rientrato in partita con il rebreak del 2-1. Nel settimo gioco l’ungherese ha piazzato ancora una volta il break per l’allungo del 4-3. Sinner non è più riuscito a ribaltare la situazione. Dopo due ore e 15 minuti di gioco Fucsovics ha sfruttato, sempre su servizio dell’altoatesino, il suo primo match point per il 6-3 finale. 

 

 

Sinner ritorna in Europa

 

Sinner saluta Melbourne con 45 punti ATP e 79.347 euro di montepremi in tasca. Il pusterese si migliorerà così dal 79° posto di cinque posizioni. Nuovo best ranking per dunque per lui. Ora Sinner ritorna in Europa e riposerà quasi due settimane. Poi l’altoatesino giocherà, grazie ad una wild card, nei main draw di Montepellier (3 al 9 febbraio) e Rotterdam (10 al 16 febbraio). Subito dopo Sinner sarà in campo a Marsiglia. 

 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi