Sinner manca la finale di Mouilleron le Captif

Si ferma la bellissima corsa di Jannik Sinner: sabato pomeriggio il 18enne di Sesto Pusteria è stato sconfitto nella semifinale dell’ATP Challenger di Mouilleron le Captif dal francese Mathias Bourgue (ATP 247), dopo aver sprecato un match point nel tiebreak, per 4-6, 6-4, 6-7(6), mancando così, dopo quella di Bergamo, Ostrava e Lexington, la sua quarta finale nel circuito ATP.

di Manuel Tabarelli | 12 ottobre 2019

Sinner ha giocato un grandissimo tennis nel torneo in Francia, dotato di 92.040 dollari di montepremi. Dopo aver eliminato uno dopo l’altro il francese Tristan Lamasine, il ceco Lukas Rosol ed il rumeno Marius Copil, oggi in semifinale ha affrontato il padrone di casa Mathias Bourgue, attuale numero 247 del mondo. Il 25enne francese si è imposto ieri a sorpresa sull’austriaco Dennis Novak (ATP 124) e ha giocato a Mouilleron le Captif appena il suo quinto torneo dopo i French Open a maggio.

Partenza forte dell’ex numero 140 del mondo, che si è portato subito sul 2-0. Sinner ha però risposto con il rebreak del 2-2 pari. Poi sia il francese che il pusterese non hanno concesse palle break fino al 5-4 a favore di Bourgue. Poi il padrone di casa, spinto da tantissimi tifosi presenti al Departement Vendée, ha piazzato il break decisivo per il 6-4.

Nella seconda frazione di gioco Sinner ha preso in mano la partita. Il numero 127 del ranking ATP ha strappato il turno di battuta a Bourgue per l’allungo del 2-1. L’azzurro Next Gen ha controllato questo vantaggio, aggiudicandosi il secondo parziale come il francese per 6-4. Così questa bellissima partita si è decisa, come già quella ieri contro Rosol, nel terzo set. Terzo set dove l’altoatesino è passato in vantaggio per 4-3, ma poi ha subito il rebreak del 4-4 pari. Nell’undicesimo gioco Sinner ha allungato nuovamente sul 6-5, ma Bourgue è riuscito a rientrare nel match con un altro rebreak. Così a decidere il match è stato il tiebreak. Tiebreak tiratissimo, con Sinner che sul 6-5 ha sprecato anche un match point. Dall’altra parte il francese non sbaglia, sfruttando la sua prima palla match per l’8-6 finale. Rammarico per Sinner, che su 23 palle break è riuscito a sfruttare appena quattro.

Nonostante questa sconfitta, Sinner riceve 4.260 euro di montepremi e 35 punti ATP, con i quali migliorerà la sua classifica di otto posizioni, passando lunedì prossimo dal 127° al 119° posto nel ranking mondiale.


Sinner ad Anversa

L'altoatesino guarda già al prossimo importante impegno. Sinner, grazie ad una wild card, è al via nel tabellone principale dell'ATP 250 di Anversa. Il pusterese trova all'esordio un giocatore proveniente dalle qualificazioni, al secondo turno affronterebbe il numero 1 Gael Monfils (ATP 11).
 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi