Sinner approda nella semifinale di Lexington

Nella notte tra venerdì e sabato Jannik Sinner ha staccato il biglietto per la semifinale dell’ATP Challenger di Lexington.

di Manuel Tabarelli | 03 agosto 2019

Il 17enne di Sesto Pusteria si è imposto ai quarti di finale sul sudcoreano Duckhee Lee (ATP 203) con il punteggio di 4-6, 6-3, 6-1. Sinner ha festeggiato oggi a Lexington il suo terzo successo consecutivo. Dopo aver superato nei turni precedenti il russo Alexey Zakharov e lo statunitense Maxime Cressy rispettivamente in tre set, l’azzurro ha eliminato oggi nei quarti pure Lee. Il pusterese, testa di serie numero 3 a Kentucky, è però andato subito sotto 3-0. Poco dopo Sinner ha conquistato il rebreak del 3-4. Nel decimo game il numero 194 del mondo ha nuovamente perso il suo turno di battuta, consentendo a Lee di aggiudicarsi il primo set per 6-4. 

L’azzurrino ha subito risposto, scappando nel secondo parziale, grazie a due break, sul 4-0. Poco dopo Sinner ha sfruttato la sua terza palla set per il 6-3. Così pure questa sfida, come già contro Zakharov e Cressy, si è decisa nel terzo set. 

Terzo set dove Sinner ha allungato, grazie a due break, immediatamente sul 5-0. Spiantata la strada per la conquista del match, l’azzurrino dopo due ore e 12 minuti di gioco ha chiuso la partita sul 6-1 finale. 

Sinner accede così per la terza volta in carriera in una semifinale di un torneo Challenger. A Bergamo si è aggiudicato il trofeo, mentre a fine aprile ad Ostrava si è dovuto arrendere solo in finale al polacco Kamil Majchrzak. Domani, sabato alle ore 14 locale l’altoatesino affronterà in semifinale lo statunitense JC Aragone, che nel ranking ATP occupa la 268° posizione. Grazie alla vittoria di oggi, Sinner si porta a casa ben 29 punti ATP e 2.510 dollari di montepremi.
 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi