Sinner eliminato negli ottavi di Binghamton

Nella notte tra giovedì e venerdì Jannik Sinner è stato eliminato negli ottavi di finale dell’ATP Challenger di Binghamton. Il 17enne di Sesto Pusteria si è dovuto arrendere allo statunitense Mitchell Krüger (ATP 195) con il punteggio di 5-7, 6-1, 3-6.

di Manuel Tabarelli | 26 luglio 2019

Sinner, testa di serie numero 9 a New York e 199 del mondo, dopo un bye all’esordio, aveva eliminato ieri al secondo turno il cileno Marcelo Tomas Barrios Vera (ATP 280) in tre set. Negli ottavi di finale il Next Gen altoatesino ha affrontato il 25enne padrone di casa Mitchell Krüger, numero 7 del seeding a Binghamton. 

Buona partenza di Sinner, che nell’ottavo game ha strappato per la prima volta il turno di battuta a Krüger, portandosi sul 5-3. Lo statunitense però non si è arreso, conquistando subito il rebreak e poi altri tre giochi di fila per il 7-5. 

Nel game d’apertura della seconda frazione di gioco Krüger ha piazzato subito il break dell’1-0, dall’altra parte Sinner ha risposto immediatamente con il rebreak. L’azzurrino ha preso sempre in più in mano la gara, strappando al beniamino locale nuovamente il turno di battuta per l’allungo del 3-1. Sinner ha controllato questo vantaggio e nel sesto gioco ha conquistato addirittura il terzo break. Dopo un’ora e 14 minuti di gioco l’altoatesino ha chiuso il set con un ace sul 6-1.

Il terzo, decisivo set era equilibrato fino al 4-3 a favore di Krüger. Sinner nel terzo game ha sprecato ben due palle break, mentre lo statunitense ha sfruttato l’unico break point concesso da Sinner per il 5-3. Sul proprio servizio Krüger ha chiuso i conti, imponendosi con il risultato finale di 6-3. 

Per l’azzurro la tournée americana continua già la prossima settimana, dove giocherà nuovamente nel tabellone principale del Challenger di Lexington a Kentucky. Poi Sinner sarà al via anche nel Challenger di Aptos (California).

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi