-

Tennis e wheelchair insieme al Kinder

E' stata la prima volta nella storia del tennis targato Kinder, marchio importante per un circuito giovanile che da anni anima il tennis in tutta Italia. Con gioia e amore per quel che si fa, come dice il titolo dell'evento “Joy of moving”. Protagonista, Lorenzo Valentini.

di | 24 aprile 2021

Lorenzo Valentini

Lorenzo Valentini, tennista in wheelchair Under 9, tesserato TC La Campagna

Tennis e tennis in carrozzina insieme. Si può.

Al circolo La Campagna di Francavilla al Mare (Ch) si è aperta ufficialmente una nuova strada che il movimento sta percorrendo da tempo.

Con una programmazione attenta, con duri e mirati allenamenti, con una visione lungimirante.

Ecco, tutto questo si è concretizzato quando a scendere in campo è stato un bimbo di quasi 9 anni, un atleta con la wheelchair.

Cosa c'è di strano, si potrebbe chiedere qualcuno?

Che dall'altra parte del campo c'era un tennista sempre giovane, ma definito normodotato.

Lorenzo Valentini, 9 anni del circolo tennis Francavilla, maestro Angelo Vinciguerra, ha disputato una regolare partita con leggere modifiche al regolamento.

La pallina poteva rimbalzare due volte dalla sua parte, una sola volta invece sul campo di Samuel Giammarino, classe 2012 del CT Lanciano.

E' stata la prima volta nella storia del tennis targato Kinder, marchio importante per un circuito giovanile che da anni anima il tennis in tutta Italia. Con gioia e amore per quel che si fa, come dice il titolo dell'evento “Joy of moving”.

Il tennis unisce, non è solo uno slogan ma si tratta di un progetto iniziato sei anni fa per includere i bimbi con disabilità motorie

Parte attiva, appunto la Kinder insieme ad altri partner e sempre in totale sinergia con il mondo Federtennis.

Mai come stavolta abbiamo respirato sorrisi, fair play (gli atleti arbitrano da soli gli incontri) e tutti gli aspetti ludici che mai dovrebbero mandare negli sport di ogni livello.

Per la cronaca, ha vinto Giammarino ma non è certo questo l'argomento dell'articolo.

L'argomento è il racconto di Lorenzo Valentini, lo abbiamo ascoltato: “Ho cominciato a giocare tre anni fa, quando i miei terapisti in ospedale mi hanno fatto sapere che c'era la possibilità anche per chi come me è in carrozzina, di giocare a tennis. Ho accettato subito, anche perché ho sempre visto mio fratello gemello Leonardo giocare e quindi ero già appassionato. Il mio idolo è Nadal, perché anche io ci metto sempre potenza, tutta quella che ho. E poi mi diverto un sacco, spero di poter continuare a lungo. Non mi aspettavo di vedere tanto entusiasmo attorno a me per questa mia partita, perfino le telecamere! Forse sono entrato in campo un po' emozionato, ma non importa”. Grande grinta per questo ragazzino, seguito a distanza da mamma Giovanna e papà Gioele, e naturalmente dal gemello Leonardo. E poi gli allenatori: Antonio Cippo, che è stato ed è ancora, uno dei tennisti in carrozzina più forti d'Italia; e Angelo Vinciguerra, maestro della basic school del Tennis Club La Campagna di Francavilla al Mare.

 

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti