-

Orange e Aniene in... Paradise: la finale scudetto è servita

Nelle semifinali della Serie A MINI all'Empire Sport Resort di Roma, Belasteguin e compagni travolgono Misano, mentre i campioni in carica non lasciano scampo al Seven One Sport. Domenica la sfida tricolore in diretta su Supertennis alle ore 11

di Matteo Mosciatti | 25 luglio 2020

Sono l’Orange Padelclub e il Circolo Canottieri Aniene 1892 le due finaliste del campionato di Serie A MINI di padel. Nessuna sorpresa nella seconda giornata di gare sui campi del Padel Paradise, all’interno dell’Empire Sport Resort di Roma.

Nel primo incontro intersociale di sabato 25 luglio l’Orange Padelclub si è imposto 3/0 sul Misano Out - Sun Padel. Da brividi il match che ha inaugurato la sfida: Fernando Belasteguin e Denis Perino hanno battuto Francisco Gomes e Federico Quiles con il punteggio di 6-3 4-6 6-4 recuperando un break di svantaggio nel terzo e decisivo set. Una partita entusiasmante in cui i portacolori di Misano hanno mostrato tutte le proprie qualità pur non riuscendo a chiudere la contesa nel momento decisivo. Splendida la prestazione del leggendario Belasteguin, bravo a tirar fuori classe e carattere quando la sconfitta sembrava ad un passo.

Facile la vittoria di Chiara Pappacena ed Ariana Sanchez contro Sara D’Ambrogio e Lorena Vano: le ragazze dell’Orange hanno dominato il match dall’inizio alla fine conquistandolo con lo score di 6-2 6-1 in meno di un’ora di gioco. Poi il trionfo di Simone Cremona e Manuel Rocafort: 6-2 6-3 ai danni di Luca Mezzetti e Massimo Tonti e pass per la finale meritatamente aggiudicato.

Soddisfatto Cremona al termine della sfida: “Il nostro obiettivo era vincere con un punteggio convincente evitando il doppio di spareggio. Il primo doppio è stato una sofferenza, ma per fortuna i miei compagni sono riusciti a rimontare sino al successo. È una grande iniezione di fiducia, adesso non vogliamo fermarci”. Poi uno sguardo alla finale: “L’Aniene è una squadra fortissima, hanno sempre vinto la Serie A1. Noi daremo il massimo per provare a spodestarli dal trono, sarà dura. In ogni caso condividere il campo con i campioni delle squadre qui presenti è un’esperienza fantastica, sono contento dello spettacolo che il padel sta regalando al nostro Paese”.

E lo spettacolo sarà tanto nello scontro per il titolo contro il Circolo Canottieri Aniene 1892, giustiziere in semifinale del Seven One Sport per 3/0. Nessun problema per Pablo Lima e Mathias Nicoletti nella prima partita, vinta con un doppio 6-1 contro Lorenzo Rossi ed Ignacio Saravia. Più equilibrato l’incontro femminile che ha visto uscire vincitrici Carolina Orsi e Gemma Triay (6-3 7-5) nei confronti di Alessia La Monaca e Teresa Navarro.

“Sicuramente il nostro bilancio sino ad ora è estremamente positivo - ha dichiarato Orsi -. Dopo la lunga sosta non sapevo cosa aspettarmi, ma devo dire che le cose sono filate lisce da tutti i punti di vista. La finale? Penseremo punto dopo punto, partita dopo partita: i campionati a squadre sono competizioni molto particolari, bisogna fare attenzione ai dettagli per spuntarla”. Infine il ritiro di Andres Britos e Ramiro Moyano sul 2-2 del primo set per problemi fisici contro Lucas Bergamini e Lucas Campagnolo.

Salvezza conquistata per il Monviso Sporting Club nel play-out: sconfitto 3/1 e retrocesso in Serie B il Due Ponti Sporting Club. Domenica 26 luglio alle ore 11.00 la finale di Serie A1 tra Orange Padelclub e Circolo Canottieri Aniene 1892 in diretta su Supertennis.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi