-

Le finali scudetto nel "Paradise" del padel. In diretta su SuperTennis

Da oggi sui campi del Empire Sport Resort di Roma la fase finale del massimo campionato. Canottieri Aniene, Misano Ou- Sun Padel, Orange Padelclub e Seven One Sport le finaliste. Livello altissimo: atteso il n.2 del mondo Juan Lebron e la leggenda Fernado Belasteguin. I match in diretta sul canale tv della FIT dalle ore 10

di Matteo Mosciatti | 24 luglio 2020

È tempo di eleggere i nuovi campioni d’Italia di padel. Il Padel Paradise, all’interno del circolo Empire Sport Resort di Roma, ospiterà da oggi a domenica la fase finale del campionato di Serie A MINI. Tutti contro il Circolo Canottieri Aniene 1892, che nelle ultime 5 stagioni (da quando la manifestazione va in scena con la formula attuale) ha sempre conquistato il titolo.

Si comincia oggi con l’ultima giornata della fase a gironi, per poi procedere sabato con le semifinali e i play-out. Domenica le finali della massima competizione a squadre del nostro Paese, ennesimo spettacolo di uno sport diventato a tutti gli effetti una realtà. Ogni incontro intersociale prevede 3 doppi maschili ed uno femminile: in caso di parità, nelle sfide ad eliminazione diretta, si procederà con il doppio di spareggio. La manifestazione è trasmessa in diretta su SuperTennis TV.

Tanta l’attesa, come sottolinea Dino Mancini, presidente di Padel Paradise: “Ci hanno proposto di ospitare questo evento che solitamente andava in scena al Foro Italico e non abbiamo esitato, preparando un campo centrale adeguato ad una manifestazione così importante. Assisteremo alle performance dei campioni del World Padel Tour, ci sono tutti i presupposti per 3 giorni all’insegna dello spettacolo e del divertimento”.

Il Circolo Canottieri Aniene 1892 di Pablo Lima e Gemma Triay punta al sesto titolo consecutivo, ma i rivali Misano Out - Sun Padel, Orange Padelclub e Seven One Sport non hanno assolutamente intenzione di fare da comparse.

Lo sa bene Alessandro Di Bella, direttore sportivo della principale favorita del campionato: “Arriviamo a questo appuntamento con il peso di dover confermare ancora una volta il trofeo. Abbiamo le spalle larghe ma conosciamo il valore delle avversarie: sarà una lotta all’ultimo punto come nelle passate stagioni, siamo pronti a combattere. I rivali più temibili? Il numero 2 del mondo Juan Lebron che gioca con Misano, la leggenda Fernando Belasteguin dell’Orange e la coppia del Seven One composta da Ramiro Moyano e Luciano Capra”.

Poi una riflessione sulla straordinaria crescita del padel, la disciplina che più si è sviluppata in Italia negli ultimi anni: “La crescita del padel in Italia non ha un punto d’arrivo. È un’espansione continua testimoniata dal numero dei campi, che aumenta giorno dopo giorno in tutte le regioni del nostro Paese. In Spagna il padel ha superato il basket ed è diventato il secondo sport nazionale dopo il calcio: non è impossibile che ciò possa accadere, negli anni, anche in Italia”.

E non finisce qui: a settembre andrà infatti in scena il Sardegna Open 2020, prima storica tappa italiana del World Padel Tour. Cagliari ospiterà le stelle del circuito mondiale, alcune delle quali saranno in campo proprio al Padel Paradise per contendersi il titolo di Serie A1. Tutto pronto, lo show sta per cominciare.

IL PADEL E' MINI

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi