-

Assegnati gli scudetti, tra conferme e sorprese

Sui campi del Sun Padel Riccione ripetono i successi del 2018 Pappacena/Sussarello nel femminile e Cremona/Sussarello (misto), mentre conquistano il titolo maschile Bruno/Mezzetti battendo in finale i campioni in carica Cattaneo/Cremona

01 settembre 2019

Si sono conclusi i Campionati italiani assoluti outdoor di padel, per il terzo anno consecutivo andati in scena sui campi del Sun Padel di Riccione. Una disciplina che ha conquistato la simpatia non solo di tanti atleti e personaggi del mondo dello spettacolo, ma anche di migliaia di appassionati. Basta vedere le percentuali altissime di incremento dei tesserati che aumentano di anno in anno: ad oggi sono circa 8.000 e un migliaio di campi in tutta Italia. Numeri che confermano la crescita esponenziale di uno sport che nel resto del mondo è già una realtà ben consolidata.

Proprio nel club sul lungomare della Perla Verde si è svolto nella mattinata di sabato un raduno per gli "azzurrabili" maschili e femminili, con i selezionatori delle nazionali Gustavo Spector e Marcela Ferrari, in vista dei Campionati Europei che si svolgeranno dal 4 al 9 novembre a Roma.

Pappacena/Sussarello si confermano regine

Il programma della giornata clou, a chiudere in bellezza una settimana di sfide spettacolari con in campo i migliori specialisti del panorama nazionale, si è aperto con le semifinali del doppio femminile: le campionesse in carica Chiara Pappacena/Giulia Sussarello, numero 1 del seeding, hanno regolato per 75 64 Emily Stellato/Erika Zanchetta, mentre nella parte bassa del tabellone Carolina Orsi/Valentina Tommasi sul 64 in loro favore hanno avuto via libera per il ritiro di Manuela Savini/Benedetta Sobrero, che nei quarti sabato avevano eliminato a sorpresa per 61 75 Sara D'Ambrogio/Francesca Zacchini, seconda testa di serie. A senso unico la sfida per il titolo, nella quale Sussarello/Pappacena hanno battuto per 61 63 Tommasi/Orsi confermandosi campionesse d'Italia e prendendosi così una bella rivincita sulla coppia che a fine luglio nella tappa bolognese del Circuito Slam, ultimo torneo italiano prima della pausa estiva, aveva interrotto l'imbattibilità che durava da oltre un anno delle regine azzurre della specialità

All'insegna dell'equilibrio le semifinali del doppio maschile, nelle quali i campioni 2018 Daniele 'Denny' Cattaneo/Simone Cremona, prima testa di serie, hanno piegato in rimonta (46 63 63) Saverio Palmieri/Lorenzo Rossi, numero 5 del seeding, che nei quarti avevano avuto la meglio per 64 76(6) su Filippo Scala e Giorgio Negroni, quarta testa di serie, mentre nella metà inferiore del draw Michele Bruno/Luca Mezzetti, seconda forza del tabellone, l'hanno spuntata per 63 36 64 su Dario German Tamame/Gian Marco Toccini, terza testa di serie. E proprio Bruno/Mezzetti riuscivano nell'impresa di scucire lo scudetto a Cattaneo/Cremona, sconfitto 62 60 in finale.

Bis tricolore invece nel doppio misto, dove Simone Cremona/Giulia Sussarello, campioni in carica e numero 2 del seeding (64 63 in semifinale a Simone Licciardi/Alessia La Monaca), hanno regolato 75 63 Marco Cassetta/Francesca Campigotto, quarta testa di serie, capaci di sgambettare in semifinale con un periodico 64 Saverio Palmieri/Carolina Orsi, coppia prima favorita.

IL COMMENTO DI LUIGI CARRARO

"I Campionati italiani in corso a Riccione sono un'edizione straordinaria sia per la location unica al mondo nella quale si svolge il torneo, il Lungomare di Riccione, sia per l’eccellente organizzazione della Federazione Italiana Tennis", sottolinea Luigi Carraro, Presidente della Federazione Internazionale Padel, che ha anche fatto un annuncio: "Quest’anno, anche per premiare il lavoro fatto per lo sviluppo del Padel, sono stati assegnati proprio all’Italia gli XI Campionati Europei di Padel che si svolgeranno dal 4 al 9 novembre a Roma. Non posso che essere orgoglioso di tutto ciò e da grande appassionato sono stato entusiasta di venire a Riccione a gustare lo spettacolo straordinario dei ragazzi e delle ragazze in campo per vincere il titolo di Campione d’Italia. E anche per conquistare un posto nella squadra azzurra che andrà a giocare i prossimi Europei".

NIRDACI: "OLTRE 8.000 I TESSERATI"

"I Campionati Italiani Outdoor insieme al circuito Slam e al Campionato Italiano a Squadre sono gli eventi più importanti del Padel Italiano - dice Gianfranco Nirdaci, Presidente Comitato Padel - in Italia questa disciplina è cresciuta enormemente negli ultimi anni. Basti pensare che i 40 campi di quattro anni fa sono ora oltre 1000. Anche gli atleti, agonisti e non, crescono in maniera vertiginosa con oltre 8.000 tesserati. E vederli in campo per conquistare il titolo di tricolore è uno spettacolo emozionante per tutti gli appassionati. Un ringraziamento particolare al circolo ospitante, il Sun Padel di Riccione per l’impegno organizzativo e per la qualità dei servizi offerti a tutti le giocatrici e tutti i giocatori".

Scudetto maschile a Bruno/Mezzetti, nel misto a segno Cremona/Sussarello

Gli Assoluti assegnavano punti validi per la determinazione delle classifiche 2020: 1.000 per i vincitori, 600 ai finalisti, 400 ai semifinalisti, 200 per chi raggiunge i quarti e 100 per chi si ferma agli ottavi di finale.
Davvero una settimana intensa e nel segno dello spettacolo, protagonisti i migliori specialisti del panorama nazionale.

TABELLONE DOPPIO MASCHILE

TABELLONE DOPPIO FEMMINILE

TABELLONE DOPPIO MISTO

QUALIFICAZIONI DOPPIO MASCHILE


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi