-

Cambia il Comitato Padel della FIT

Nella squadra entra anche l'ex membro del Board Atp, Giorgio Di Palermo. L'obiettivo è consolidare la base del movimento italiano, senza rinunciare alla crescita internazionale.

di Francesco Rabiti | 03 agosto 2019

Giorgio Di Palermo entra a far parte del Comitato per il Padel della Federazione Italiana Tennis. Metterà a disposizione per la crescita del movimento soprattutto i suoi 22 anni di esperienza internazionale con l’ATP (12 anni da Tour Manager e 10 anni nel Board of Directors). Prime vittorie di coppie italiane nel World Padel Tour (Chiara Pappacena e Giulia Sussarello), l’attività giovanile in fermento in vista dei prossimi Mondiali Juniores, i Campionati Europei da vivere protagonisti in casa: insomma il movimento italiano sta sempre di più colmando il gap con i colossi internazionali del padel (Spagna, Argentina) e Giorgio Di Palermo ne rappresenta, dunque, la naturale proiezione. 
Accanto a lui sono entrati nel Comitato anche Pierangelo Frigerio e Guido Turi, che saranno i portavoce del movimento all’interno del Consiglio Federale. Grazie agli anni di esperienza di lavoro nei Comitati Regionali si occuperanno del movimento alla base. Una base che si fa sempre più larga, d’altronde il padel è tra gli sport più immediati, attraenti e divertenti.
Luca Cimino, figura storica del movimento padelistico italiano e già membro del Comitato, garantirà una linea di continuità con quanto fatto finora, “i presupposti per fare un ottimo lavoro ci sono tutti” dice un soddisfatto Gianfranco Nirdaci, presidente del Comitato per il Padel.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi