-

Marcelo Capitani: “Ai Mondiali Juniores saremo competitivi”

Il selezionatore della squadra maschile, che a inizio ottobre partirà per la Spagna dove si disputeranno i Mondiali Juniores, monitora l’attività giovanile per scegliere i ragazzi e le ragazze che comporranno la lista delle formazioni maschile e femminile.

17 luglio 2019

Ha un compito non semplice Marcelo Capitani, selezionatore della squadra maschile che a inizio ottobre partirà per la Spagna in vista dei Mondiali Juniores di Castellon. Insieme a Stefano Pupillo e Sara D’Ambrogio sta girando l’Italia per monitorare l’attività giovanile e scegliere i nomi dei ragazzi e delle ragazze che comporranno la lista delle formazioni maschili e femminili: dai 6 agli 8 atleti ciascuna, più 2 riserve magari in grado di coprire più categorie.
“Ad oggi abbiamo una lista di almeno 20 ragazzi, ma contiamo di proseguire con l’attività. Rispetto ai mondiali di 2 anni fa a Malaga mi rendo conto che il livello è cresciuto tanto. Ci sono le basi per fare un ottimo lavoro, abbiamo in programma di organizzare più raduni”, dice fiducioso il maestro argentino.
E ancora, subito dopo aver visionato il torneo giovanile disputato lo scorso 15 giugno all’Aurelia Padel di Roma: “Sono veramente soddisfatto, l’organizzazione è stata eccellente, così come il livello di gioco espresso dai ragazzi. In campo li ho visti divertirsi contenti”.
Capitani conferma l’impressione che il movimento padelistico italiano sia ogni volta più vicino dal punto di vista tecnico a paesi come Spagna e Argentina: “Non so quali risultati otterremo sul campo, ma penso che saremo molto competitivi. Noi comunque vogliamo ragionare a lungo termine, il percorso che abbiamo intrapreso ci porterà ad accorciare le distanze rispetto agli altri grandi.”
La programmazione a medio-lungo termine è alla base di ogni futuro successo.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi