-

Assegnati a Galzignano i tricolori under 14

La kermesse al maschile è stata organizzata dalla Scuola Tennis Montecchia

di Massimo Bresolin | 17 settembre 2019

La provincia di Padova è diventata palcoscenico delle finali nazionali Under 14 maschili. Per la precisione è stato il club di Montecchia sui campi di Galzignano a mettere a disposizione le strutture immerse nel verde dei colli euganei.
Tra le qualificazioni come proprio un torneo internazionale con oltre 60 partecipanti di 3. categoria per otto posti nel tabellone principale.
Questi i “terzini” promossi: l’aquilano Davide Liberati, il catanese Simone Russo, il trentino Stefan Vedovelli, i pistoiesi Alessio Pierotti e Marco Balducci, il mantovano Luca Colletti, il milanese Leonardo Giuberti e il fiorentino Tancredi Alfano.
Questi poi sono entrati nella gabbia dei leoni, che sebbene loro coetanei, avevano un ranking superiore. L’unico sopravvissuto ai “cagnacci” è stato il trentino Vedovelli che è riuscito a guadagnare un paio di vittorie.
C’erano anche dei padovani nella mischia, dove soltanto tre di loro sono riusciti a guadagnare una vittoria, si tratta di Andrea Martellato del Plebiscito, Umberto Ciato e Jacopo Menegazzo del Tc Padova, quest’ultimo uscito per mano della tds numero 3. Il più in auge tra i veneti è stato Alessandro Battiston trevigiano del Motta di Livenza e fresco bititolato tricolore under 13 che con tre vittorie si è piazzato abbondantemente tra i primi otto. Esattamente come aveva fatto l’anno precedente quando aveva dodici anni, auspicio questo che potrebbe preludere alla conquista del tricolore 2020. Ebbene Battiston è stato eliminato ai quarti proprio dal winner tricolore Andrea Meduri.
Il marchigiano Meduri dato come tds numero due, ha sovvertito il pronostico proprio contro il favorito maceratese Filippo Mazzola. Meduri oltre che più maturo fisicamente, ha dimostrato di tenere meglio il campo sia in fatto di tattica, che di prestanza, vincendo la finale in due set. Bronzi quindi per il ligure Giacomo Nosei e per il milanese Matteo Ceradelli. La kermesse assegnava anche il tricolore nel doppio che è andato al duo emiliano Mattia Ricci-Federico Bondioli che in due set hanno liquidato i favoriti marchigiani Lorenzo Sciahbasi-Filippo Mazzola.
Terze le coppie Alessandro Battiston-Daniele Rapagnetta tricolori under 13 e Alessandro Versteegh-Matteo Ceradelli il duo del club milanese Bonacossa. Competizione molto gettonata anche qui un draw con ottanta partecipanti coordinati dai giudici arbitri, il veneziano Simone Zucchetti e la padovana Maria Vincenza Mastronardi.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi