-

Burmakin-Ramos si impongono a Cervia

Dopo il titolo in Toscana, la coppia russo-spagnola si ripete anche nel torneo ITF romagnolo. Finalisti Alessi/Giovannini con scalpi eccellenti. In evidenza anche la doppietta di Flaminia Daina, vittoriosa nel femminile con Nicole Nobile e nel misto col brasiliano Font

di Fabio Bagatella | 06 agosto 2019

Cambiano le spiagge, ma la musica è sempre la stessa. Reduci dal trionfo di Viareggio, Nikita Burmakin e Antonio Miguel Ramos Viera si sono ripetuti anche nel torneo ITF di Cervia, questa volta ai danni di Mikael Alessi e Tommaso Giovannini. La sabbia romagnola, impreziosita come sempre dal pubblico delle grande occasioni, ha però celebrato anche una primattrice italiana: Flaminia Daina, vincitrice nel femminile con Nicole Nobile e nel misto col brasiliano Vinicius Font. Nei tornei under in evidenza molti giovani azzurri.

LA CONFERMA DI BURMAKIN/RAMOS VIERA
A Cervia erano presenti tutti i big, ma la coppia maschile del momento si è confermata quella formata da Nikita Burmakin e Antonio Miguel 'Antomi' Ramos Vieira, a farne le spese i loro precedenti partner sulla spiaggia: Mikael Alessi (campione del mondo 2018 con lo spagnolo) e Tommaso Giovannini (storico compagno del russo). Sostenuti da a una torcida di oltre 1500 spettatori, Alessi/Giovannini sono partiti fortissimo, ma non hanno intaccato la solidità, soprattutto mentale, di Burmakin/Ramos Viera, capaci di rimontare inesorabilmente gli italiani.

Il binomio russo-spagnolo, che in tutto torneo ha ceduto solo il primo set della finale, ha così bissato il titolo vinto a Viareggio. Per Alessi/Giovannini la consolazione di aver prima estromesso seccamente per 6-3 6-4 nei quarti di finale i campioni italiani, i laziali Doriano Beccaccioli e Davide Benussi, e poi di aver vinto per 7-5 4-6 7-6 il match del torneo in semifinale: un 'derbyssimo' tutto romagnolo, giocato sul filo dei nervi, contro i campioni del mondo Alessandro Calbucci e Michele Cappelletti. In semifinale anche il pugliese (romagnolo d'adozione) Luca Cramarossa in coppia col brasiliano Vinicius Font.

La doppietta di Flaminia Daina

Se Burmakin, premiato come miglior giocatore, è stato il primattore del maschile, la primadonna, meritevole del medesimo riconoscimento, è stata Flaminia Daina, regina del doppio femminile e del doppio misto. Nel torneo rosa la laziale ha condotto la beniamina locale Nicole Nobile a vincere il suo primo torneo di casa (nel doppio femminile) al termine di una finale che, per pathos e tensione, può essere paragonata alla semifinale-derby tutta romagnola del maschile.
Nell'ultimo atto dall'altra parte della rete non potevano che esserci le grandi rivali stagionali di Daina/Nobile, Sofia Cimatti e Giulia Gasparri: il duo romagnolo, reduce dal tricolore outdoor e dal titolo di Viareggio proprio su Daina/Nobile, si è arreso al fotofinish. Ultimo atto intenso anche nel doppio misto, dove Daina ha primeggiato in coppia col brasiliano Vinicius Font: il tandem italo-carioca ha sconfitto in finale la coppia tedesco-francese formata dalla campionessa del mondo Maraike Biglmaier e da Nicolas Giannotti. Fuori negli quarti di finale Nicole Nobile in coppia l'altro transalpino Mathieu Guegano.

Il triplo bis giovanile

Flaminia Daina non è stata l'unica italiana a fare doppietta. Ad eguagliarla ci hanno pensato un tris di giovani pluri-campioni italiani: il duo veneto-toscano formato da Filippo Boscolo Meneguolo e Damiano Rosichini, vincitore nell'under 16 e nell'under 18 maschile, e la toscana Irene Mariotti, che si è imposta nelle medesime categorie femminili, con la marchigiana Giulia Renzi e con la corregionale Gaia Pepi. Nell'under 14 maschile, titolo all'emergente laziale Tristano Frattolillo con un altro toscano, Nicola Manfredini. Quest'anno Cervia non ha, dunque, incoronato nessuna giovane promessa dell'Emilia Romagna.

Cervia raggiunge quota 15

Il XV Open Internazionale Sandever di Cervia (categoria 3) si è disputato dal 30 luglio al 3 agosto presso il Bagno Delfino a Pinarella di Cervia (RA) in Emilia Romagna con l'organizzazione dell'Asd Wikibeach guidata da Paolo Caponigri: 14 i campi allestiti, comandati da un centrale che ha accolto nelle ultime due giornate oltre 1500 spettatori.

Il torneo di Cervia, inaugurato nel 2005 come evento nazionale FIT, dal 2013 fa parte del circuito internazionale ITF Beach Tennis Tour.

L'edizione del 2019 si è articolata attraverso otto competizioni, tre pro e cinque under: doppio maschile ($5.000), doppio femminile ($5.000), doppio misto ($2.000), under 14, 16 e 18 maschile ed under 16 e 18 femminile. Circa trecento gli atleti complessivamente in gara, proveniente da una quindicina di nazioni.

Il torneo di beach tennis è stato preceduto da un appuntamento del circuito internazionale Beach Volley World Tour che in Emilia Romagna mancava dal 1991. Il Bagno Delfino di Pinarella di Cervia è stata anche la sede dei Campionati del mondo di beach tennis dal 2013 al 2018.

I risultati:

Doppio maschile: Nikita Burmakin / Antonio Miguel Ramos Viera (Rus / Esp) b. Mikael Alessi / Tommaso Giovannini (Ita / Ita) 2-6 6-4 6-3

Doppio femminile: Flaminia Daina / Nicole Nobile (Ita / Ita) b. Sofia Cimatti / Giulia Gasparri (Ita / Ita) 4-6 6-4 7-5

Doppio misto: Flaminia Daina / Vinicius Font (Ita / Bra) b. Maraike Biglmaier / Nicolas Gianotti (Ger / Fra) 7-6 7-5

Doppio maschile under 14: Tristano Frattolillo / Nicola Manfredini (Ita / Ita) b. Pietro Catenelli / Nicolò Cavallo (Ita / Ita) 4-1 1-4 4-2

• Doppio maschile under 16: Filippo Boscolo Meneguolo / Damiano Rosichini (Ita / Ita) b. Niccolò Gasparri / Gabriele Gini (Ita / Ita) 7-5 6-1

• Doppio femminile under 16: Irene Mariotti / Giulia Renzi (Ita / Ita) b. Arianna Cermaria / Linda Piermattei (Ita / Ita) 6-2 6-1

• Doppio maschile under 18: Filippo Boscolo Meneguolo / Damiano Rosichini (Ita / Ita) b. Mattia Bazzi / Federico Caroli (Ita / Ita) 7-5 4-6 10/2

• Doppio femminile under 18: Irene Mariotti / Gaia Pepi (Ita / Ita) b. Anna Bussolari / Giulia Masina (Ita / Ita) 6-2 7-6

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi