-

A2 maschile, Coopesaro: un mix di giovani ed esperienza

Il Presidente del Tc Baratoff, Bedetti: "Speriamo di ripetere l’ottimo cammino intrapreso nella passata stagione"

di Roberto Cozzi Lepri | 04 ottobre 2019

C’è fibrillazione nella Pesaro tennistica per la seconda stagione consecutiva in Serie A2 della squadra della città. La Coopesaro, squadra del TC Baratoff, dopo l’adrenalinica e pazzesca salvezza raggiunta ai play out lo scorso anno, si prepara ad un nuovo campionato cercando di togliersi qualche soddisfazione lungo la sua strada.
“Speriamo di ripetere l’ottimo cammino intrapreso nella passata stagione, magari con qualche ambiziosa aspettativa in più”, ha sottolineato il presidente del TC Baratoff Pierangelo Bedetti. La squadra costruita per questa nuova avventura non è tanto diversa da quella del 2018. Il direttore sportivo Andrea Vori ha confermato lo stesso gruppo della salvezza conquistata 10 mesi fa a Treviglio dove ancora oggi si racconta di quel branco di leoni pesaresi che riuscì ad a vincere per 4 a 3 una sfida al cardiopalma, entrata nella storia del club. (La leggenda narra di Vori distrutto negli spogliatoi dei suoi ragazzi, disteso su un lettino privo di sensi, incredulo per l’impresa compiuta). Ci sarà ancora una volta l’esperienza e la solidità di Stefano Galvani ma anche la freschezza ed il talento di Luca Nardi, probabilmente l’acquisto più importante dato che lo scorso anno disputò pochissime gare a causa dell’infortunio alla schiena. Nardi e Galvani punti fermi di un team che potrà contare sugli altri giovani del vivaio come Federico Ruggeri e Erik De Santis (prima esperienza in Serie A). Senza dimenticare gli altri prodotti di casa come Federico Bertuccioli (allievo di Giorgio Galimberti alla San MarinoTennis Academy che quest’anno ha conquistato il suo primo Futures nel doppio, in Israele), Niccolò Nardi, Alessandro Cambrini, Giovanni Bottai, Giovanni Femia, Alessandro Del Prete e Andrea Merli. A rinforzare la rosa sono stati chiamati il tedesco Lucas Gerch (n. 501 ATP) ed il francese Sebastien Pierre Boltz (978 ATP). Robin Kern è il terzo straniero, riconfermato dallo scorso anno. Capitani saranno ancora una volta Luca Pavoni e Francesco Sani. Il debutto di domenica 7 ottobre in casa li vedrà di fronte al TC Pistoia, proprio come lo scorso anno, anche se a parti invertite (finì 5 a 1 per i toscani sui loro campi in veloce).
“Pistoia, insieme a Palermo, è la grande favorita del girone. In rosa hanno giocatori del calibro di Moraing, Otte e Viola. Ma sono sicuro che ce la giocheremo alla pari, i nostri ragazzi sono motivati e determinati nel cogliere la vittoria di fronte al nostro pubblico” - ha commentato Vori che poi ha aggiunto - “E’ un girone abbordabile, crediamo di avere una squadra competitiva e siamo sicuri che riusciremo a fare bene anche quest’anno. Sono già passati dieci mesi dal rocambolesco quanto inaspettato spareggio salvezza vinto 4/3 al doppio decisivo in quel di Treviglio di novembre scorso che siamo di nuovo chiamati a ripetere il cammino positivo del campionato passato e a perseguire risultati ancor più ambiziosi grazie a passione, spirito di squadra e dedizione di tutti quanti i nostri giocatori”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi