-

A2 maschile, Moretto: “Il vivaio del Bassano un vanto per la società”

Il presidente della squadra che prenderà il via al campionato di Serie A2 parla degli obiettivi stagionali

di Massimo Bresolin | 03 ottobre 2019

In casa St Bassano è tutto pronto per affrontare al meglio un’altra straordinaria stagione in serie A2. Il club del presidente Marco Moretto prosegue sulla scia di far crescere e giocare gli atleti di casa, tant’è che in campo ci saranno molti dei ragazzi del proprio vivaio. Una “filosofia” a quanto pare azzeccata visto che anche quest’anno si vuol raggiungere la salvezza il prima possibile con i propri mezzi per poi giocare il resto del campionato con maggiore serenità.

Ormai in serie A siete di casa.
“Dopo aver militato a lungo in A1 e aver vinto anche uno scudetto diciamo che l’esperienza non ci manca – ammette Moretto - Ora siamo in A2 dove al momento abbiamo trovato una nostra dimensione, non abbiamo l’assillo di tornare nella massima serie a tutti i costi, ovviamente ci proviamo ma sempre puntando sui nostri ragazzi”.

Ossia?
“Giochiamo con Tommaso Gabrieli, Francesco Salviato, Edoardo Sardella, Giovanni Dal Zotto, Matteo Dal Zotto e Luigi Zitarosa, tutti ragazzi che sono nati e cresciuti alla St Bassano o che si stanno allenando qua da tempo. Questo per noi è un vanto, perché siamo riusciti a dare corpo a un’idea che tempo fa ci sembrava irraggiungibile e che invece ora è una bella realtà”.

Avete però anche uno straniero su cui poter contare.
“Sì, abbiamo ingaggiato Lenny Hampel, un ragazzo austriaco che ho incontrato quando portavo in giro Bortolotti a tornei internazionali. Lenny è un 2.2 di buona qualità, serio e sempre pronto a giocare in spinta. Devo dire che mi ha impressionato, e non solo perché è un austriaco di colore, che non se ne vedono poi tanti, bensì perché ha una dedizione unica per il tennis”.

Come valutate le vostre avversarie?
“Penso che la nostra società sia un po’ in credito di fortuna quindi, in un campionato molto duro, mi aspetto di non dover ricorrere agli ultimi turni per salvarci. L’anno scorso il nostro numero uno Gabrieli ha giocato a mezzo servizio per un infortunio, quest’anno mi auguro che vada diversamente. Ci sono avversarie molto quotate, tipo Villa York, Ct Palermo, Perugia … contro le quali sarà difficile spuntarla. Proveremo a giocarcela contro Trento, Brindisi e Lecco che sono un po’ più alla nostra portata. Ma nessun match è scontato o già vinto sulla carta, sarà dura…”.

E sui capitani?
“Siamo in tre, il sottoscritto, Tommaso Moretto e Marco Fioravanzo. Ci alterneremo nelle varie partite, in ogni caso conosciamo perfettamente i nostri atleti e il nostro supporto dovrà avere il valore aggiunto per portare a casa un risultato positivo”.


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi