-

Assoluti a Todi - Sonego da brivido: si salva annullando tre match-point!

Il torneo torna dopo 16 anni e incoronerà i nuovi campioni d’Italia. In tabellone Sonego, Gaio, Fabbiano e Giustino tra gli uomini, Paolini, Trevisan e Cocciaretto tra le donne. Diretta tv in chiaro sul digitale terrestre del canale SuperTennis e sul satellite di Sky Sport. I match del grandstand in diretta streaming sulla pagina Facebook di SuperTennis

24 giugno 2020

Inizio in salita per i big ai Campionati Italiani Assoluti. Sul Campo Centrale del Tennis Club Todi 1971 hanno rischiato di uscire all’esordio prima Elisabetta Cocciaretto, testa di serie numero 3 del tabellone principale femminile, poi Lorenzo Sonego, favorito nel maschile. Il piemontese, azzurro di Coppa Davis testa di serie numero uno e 46 del ranking Atp, si è salvato per il rotto della cuffia contro il pugliese Andrea Pellegrino, n.341 del mondo ma con un tennis che di peso molto superiore alla classifica. Sonego si è aggiudicato il primo set al tie-break, dopo aver salvato 4 set point. Poi ha subito i colpi pesanti da fondo dell'avversario, senza trovare il ritmo che lo ha portato l'anno scorso a conquistare il primo titolo Atp sull'erba di Antalya. Persa la seconda partita 6-2, è rimasto sempre indietro nel decisivo "match tie-break": Pellegrino è arrivato a condurre 9-6. La testa di serie n.1 del torneo ha però tirato fuori quell’inossidabile “tigna” che lo contraddistingue, lottando punto per punto ha costretto l'avversario a 5 errori consecutivi. Risultato finale: 7-6 2-6 11-9. Al prossimo turno affronterà Federico Arnaboldi che ha superato al primo turno Luca Nardi, il tennista più giovane in gara a soli 16 anni.

Sonego: “Pellegrino vale la top 100” - “Sapevo che sarebbe stata una partita difficile, ho affrontato un avversario molto forte. Onestamente non mi stupirei se un giorno entrasse nella top 100 del ranking ATP: ha i colpi per fare questo salto. Era importante lottare e credo di esserci riuscito, nonostante non abbia disputato un incontro straordinario. L’atteggiamento è una mia priorità ogni volta che scendo in campo: se dall’inizio alla fine mantengo quello giusto, una volta terminato il match sono felice in ogni caso. Prendiamo e teniamoci strette le cose positive”.


Cocciaretto: “L’esordio è sempre complicato” - Con il brivido, come detto, anche Elisabetta Cocciaretto, giustiziera di Camilla Scala con lo score di 36 63 10-4: “Il lockdown c’è stato per tutti. Da una parte è normale fare fatica, dall’altra mi assumo le mie responsabilità: mi ero posta l’obiettivo di entrare in campo per fare quello che so e non ci sono riuscita. Per fortuna dopo il primo set ho rialzato la testa e ho completato la rimonta. La prima partita è sempre la più complicata, in tutti i tornei, spero di partire meglio sin dal prossimo incontro da tutti i punti di vista”.

Garbin: “Organizzazione davvero ottima” - Tra gli spettatori del torneo anche Tathiana Garbin, capitano di Fed Cup: “Innanzitutto bisogna sottolineare la qualità dell’organizzazione del torneo, davvero ottima. Non è sorprendente, considerando i tanti Challenger ospitati dal Tennis Club Todi 1971, ma faccio davvero un plauso alla Federazione Italiana Tennis e a MEF Tennis Events. I match a cui ho assistito? Chiaramente ci sono difficoltà inevitabili dopo il lungo stop: è importante ritrovare le sensazioni dell’agonismo. In questa fase i livelli sono diversi rispetto all’inizio del 2020: potremmo assistere a parecchie sorprese”.

Da sottolineare la performance di Federico Arnaboldi: il cugino di Andrea ha eliminato Luca Nardi con il punteggio di 7-6 6-4 esprimendo un tennis meraviglioso. Approdano ai quarti di finale Giovanni Fonio e Lorenzo Giustino, testa di serie numero 4. Si sono disputati anche gli incontri conclusivi dei tabelloni di qualificazione femminile: promosse al tabellone principale Nuria Brancaccio e Nicole Fossa Huergo, che hanno sconfitto le prime due teste di serie, rispettivamente Federica Di Sarra e Claudia Giovine. Nel tabellone principale esordio positivo per Martina Trevisan, seconda testa di serie, che ha superato per 75 62 Cristiana Ferrando. Bene Camilla Rosatello e Lucia Bronzetti, che hanno eliminato rispettivamente Martina Caregaro e Melania Delai

Risultati tabellone principale maschile:
Primo turno
(q) Federico Arnaboldi b. (wc) Luca Nardi 76 (3) 64
(1) Lorenzo Sonego b. Andrea Pellegrino 7-6 (4) 2-6 11-9

Secondo turno
(q) Giovanni Fonio b. Enrico Dalla Valle 6-2 6-2
Lorenzo Giustino b. Alessandro Bega 6-1 6-4
(2) Federico Gaio c. Luciano Darderi 62 3-5 sospeso per oscurità
(7) Andrea Arnaboldi b. Jacopo Berrettini 64 63

Risultati tabellone principale femminile:
Primo turno
(wc) Camilla Rosatello b. (4) Martina Caregaro 36 64 12-10
(3) Elisabetta Cocciaretto b. Camilla Scala 36 63 10-4
Lucia Bronzetti b. Melania Delai 6-4 6-2
(2) Martina Trevisan b. Cristiana Ferrando 75 62

Risultati qualificazioni femminili:
Turno decisivo
Nicole Fossa Huergo b. (2) Claudia Giovine 62 62
Nuria Brancaccio b. (1) Federica Di Sarra 63 67 (4) 10-7

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi