-

Paolini campionessa d’Italia, la Trevisan costretta al ritiro in finale

Il torneo, tornato dopo 16 anni, ha incoronato la 24enne toscana che succede a Valentina Sassi

28 giugno 2020

E’ Jasmine Paolini, testa di serie numero uno, la vincitrice dei Campionati Italiani Assoluti a Todi. E’ la 24enne toscana e numero 95 del ranking Wta dunque a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro dopo quello di Valentina Sassi, campionessa d’Italia nel 2004.

Una finale, quella femminile, che non si è conclusa a causa del ritiro di Martina Trevisan, testa di serie numero due, per un problema muscolare alla coscia destra (dalle prime notizie un principio di stiramento).

Tanto equilibrio fino al 4-4, poi al cambio di campo con la Paolini avanti 5-4, la Trevisan ha chiesto l’intervento medico e si è fatta fasciare la coscia destra. Quindi con la rivale avanti 6-5 e 0-30 al proprio turno di battuta il ritiro dopo 40 minuti di gioco.

Amiche e compagne di squadra con la maglia azzurra in Fed Cup, erano tre i precedenti a livello internazionale con Jasmine in vantaggio 2-1 e che si è imposta a inizio stagione a Shenzhen.

Mi ero accorta che Martina aveva qualche problema - ha detto la Paolini - mi spiace, sono contenta ma avrei preferito vincerla sul campo. Il mio livello è salito rispetto ai giorni scorsi ance se avevo qualche difficoltà a rispondere visto che lei è mancina. Peccato perché stavamo giocando un buon match. Ci eravamo già affrontate a inizio stagione a Shenzhen, da quel giorno con tutto quel che è accaduto negli ultimi mesi con la pandemia sembra passato un secolo…”.

La Paolini aveva vinto entrambi i match che l’avevano portata in semifinale salvandosi al match tie break. Dopo le sofferenze e le false partenze dei giorni scorsi prima contro Matilde Paoletti e poi contro Stefania Rubini, già in semifinale contro Camilla Rosatello era apparsa in crescita.

Le autorità della premiazione - In campo per la premiazione Raimondo Ricci Bitti (consigliere della Federazione Italiana Tennis), Antonino Ruggiano (sindaco di Todi), Paola Agabiti (assessore allo sport della Regione Umbria), Marcello Marchesini (presidente del Tennis Club Todi 1971 e di MEF Tennis Events), Giorgio Di Palermo (direttore del torneo) e Riccardo Ragazzini (giudice arbitro del torneo). La soprano Aurora Scorteccia ha cantato l’Inno di Mameli accompagnata dalla chitarra di Michele Rosati.


Parole di campionessa - In margine alla premiazione Jasmini Paolini ha lasciato trapelare tutta la sua soddisfazione: "Il titolo mi rende felice, soprattutto pensando ai primi match in cui non ho avvertito buone sensazioni in campo. Ora mi sento molto meglio, ho giocato 4 partite: mettere incontri sulle gambe era uno dei miei obiettivi. Da piccola sognavo di vincere i Campionati Italiani: ci sono riuscita da under 16 e sono contenta di esserci riuscita anche qui”.

La nuova reginetta del tennis italiano ha tenuto a congratularsi con l’organizzazione: “Dal punto vista organizzativo è stata davvero una settimana perfetta, compreso il discorso sicurezza. Mi sono trovata benissimo, non hanno fatto mancare nulla a noi giocatori”.

E poi la programmazione: “Giocherò il torneo di Palermo, che mi piace molto e di cui ho ottimi ricordi legati alla passata stagione, poi la trasferta americana. Spero di continuare così, sfruttando al meglio i match disputati a Todi e quelli che giocherò in Serie A”.

Campionati Italiani Assoluti 

20-28 giugno 2020 - Tennis Club Todi

Finale femminile

(1) Jasmine Paolini b. (2) Martina Trevisan 6-5 ritiro 


2ffdfdf7-6c80-4349-ade7-8c935e711a6e
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi