-

Su Sport Week: “Nanni Moretti set e battute”. Tanti i vip amanti del tennis

Come lui anche Bonolis, Fiorello, la De Filippi, Max Giusti, che è anche consigliere federale. E tanti altri

20 giugno 2020

Felicemente battuto da mio figlio 6-3 6-3 6-0”. E’ il post su Instagram dell’8 giugno scorso di Nanni Moretti, noto regista e attore italiano. Un post che conferma l’amore del cineasta per il tennis (lo ha piazzato anche in “La stanza del figlio”) e dal quale prende spunto l’articolo “Nanni Moretti set e battute” a firma di Elisabetta Esposito, pubblicato oggi da Sport Week, il magazine settimane della Gazzetta dello Sport.

Moretti si sa è un competitivo, ma il tennis ha saluto affascinare molti protagonisti del nostro cinema negli anni”, si legge nell’articolo. E ancora: “Tanti ricorderanno ‘Lo Scolapasta d’Oro’, torneo organizzato da Ugo Tognazzi, iniziato per scherzo in risposta alla Coppa Davis e durato oltre vent’anni nella casa della famiglia a Torvaianica, litorale su di Roma. Volevano partecipare tutti, da Paolo Villaggio a Luciano Salce, da Luciano Pavarotti a Raimondo Vianello, da Renato Rascel e Fred Bongusto. Alla fine vinceva sempre Vittorio Gassman…"

Il tennis sport perfetto anche oggi che dobbiamo mantenere il distanziamento anti-Covid. Di certo sport rivelatore di quello che si è, senza possibilità di fuga. “Per un attore - si legge sempre nell’articolo - un ottimo modo di affrontare se stesso. Forse anche per questo sono in tanti a cimentarsi: Luca Argentero, Pietro Sermonti, Alessandro Roja e Adriano Giannini sono tutti tennisti di un certo livello". Anche uno dei migliori registi italiani, Matteo Garrone, da ragazzino sognava una carriera nel tennis. “Negli anni ’80 nei circoli roani si parlava solo di Matteo Garrone - si legge nell’articolo su Sport Week - questo ragazzino riccioluto e fortissimo, capace di battere anche gente più grande ed esperta di lui…”.

C’è anche una manifestazione capace ogni anno di raccogliere artisti e vip intorno ad un campo da tennis. Si tratta di “Tennis&Friends”, che da nove anni riunisce gli amanti della racchetta al Foro Italico per raccogliere fondi per la Onlus Friends for Health e permettere ai cittadini effettuare check up gratuiti. “Qui si sono sfidati in tanti - si legge sempre nell’articolo - da Edoardo Leo a Claudia Gerini, da Max Tortora a Neri Marcorè, fino ai big della tv come Fiorello (sempre presente anche sotto il diluvio), Paolo Bonolis (prono a lottare fino all’ultimo punto nonostante gli acciacchi)) e Maria De Filippi (agguerritissima!)". Non manca neppure Max Giusti, peraltro consigliere federale della FIT. Lo showman ha fondato anche un circolo a Roma con tanto di accademia, la Play Pisana, riconosciuta Top School dalla federazione. “Il tennis fa bene al corpo e alla mente”, sottolinea.

ARTICOLO SPORT WEEK


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi