-

Assoluti a Todi: è cominciato il torneo della ripartenza. Volandri: “Tabelloni interessanti”

Il torneo torna dopo 16 anni e incoronerà i nuovi campioni d’Italia. Al via Sonego, Gaio, Fabbiano e Giustino tra gli uomini, Paolini, Trevisan e Cocciaretto tra le donne. Diretta tv in chiaro sul digitale terrestre del canale SuperTennis e sul satellite di Sky Sport. Le qualificazioni in diretta streaming sulla pagina Facebook di SuperTennis

20 giugno 2020

Equilibrio e spettacolo nella prima giornata di qualificazioni maschili dei Campionati Italiani Assoluti al Tennis Club Todi 1971. Il torneo organizzato da MEF Tennis Events e dalla Federazione Italiana Tennis, prima tappa dello ZzzQuil Tennis Tour, è iniziato con tanti giovani in campo e numerosi incontri terminati al super tie-break che sostituisce il terzo set.

Volandri: “Importante ritrovare le sensazioni dei match” - Osservatore interessato alle partite Filippo Volandri, direttore tecnico del centro federale di Tirrenia: “Assistiamo all’ottima ripartenza del tennis italiano. L’obiettivo è che i ragazzi ricomincino ad avvertire le sensazioni dei match ‘veri’. Dobbiamo ringraziare Todi, Perugia e la famiglia Marchesini perché questo non è assolutamente un momento facile. Sono contento che tanti giovani abbiano la possibilità di tornare a competere: sia a livello femminile sia a livello maschile i tabelloni sono davvero interessanti. Nonostante l’assenza dell’ultimo minuto di Matteo Berrettini, da Lorenzo Sonego in giù sono tanti i giocatori di livello internazionale presenti, oltre alle giovani promesse”. Proprio sull’equilibrio tra talenti in erba e tennisti d’esperienza si concentra l’ex numero 25 del mondo: “Ci sono atleti dell’oggi e atleti che spero facciano parte del domani. Spero che i più piccoli riescano ad imparare qualcosa da quelli che hanno già vissuto, in passato, questa particolare fase della carriera. È un passaggio tra generazioni di cui abbiamo bisogno e che, guardando i risultati degli ultimi anni, fa ben sperare”.

Frinzi: “Spero di disputare più incontri possibile” - Vincitore del primo turno più entusiasmante Mattia Frinzi, giustiziere di Federico Campana con il punteggio di 36 64 11-9: “È stata una partita molto difficile, soprattutto perché io e il mio avversario abbiamo un gioco molto simile: ci piace scambiare e giocare pesante, quindi gli scambi erano durissimi game dopo game. Ho vinto un match rocambolesco che si è deciso su pochi punti. Le sensazioni al rientro in gare ufficiali? Abbiamo tutti tanta voglia di competere. Prima del lockdown nel 2020 ho giocato solo due tornei, da adesso in poi spero di disputare più incontri possibile”.


Giovani sugli scudi - Bene anche altri ragazzi che nel corso della carriera Junior hanno dimostrato di potersi togliere diverse soddisfazioni da professionisti: Matteo Arnaldi ha eliminato Giuseppe Tresca (60 57 10-6), Gian Marco Ortenzi ha battuto Giovanni Calvano (76 16 10-6) e Samuel Vincent Ruggeri si è imposto su Leonardo Taddia (26 63 10-2).

Risultati qualificazioni maschili:

Andrea Picchione b. Edoardo Lavagno 36 64 10-4
Gian Marco Ortenzi b. Giovanni Calvano 76 16 10-6
Mattia Frinzi b. Federico Campana 36 64 11-9
Davide Pontoglio b. Loenardo Malgaroli 63 64
Matteo Arnaldi b. (wc) Giuseppe Tresca 60 57 10-6
(wc) Samuel Vicent Ruggeri b. Leonardo Taddia b. (wc) 26 63 10-2
(wc) Alberto Orso b. Pasquale De Giorgio 62 62
Marco Mosciatti b. Gianluca Acquaroli 63 61
Riccardo Di Nocera b. Leonardo Catani 62 63
(wc) Stefano D’Agostino b. Gregorio Lulli 76 76
Alessandro Pecci c. (wc) Alessio De Bernardis 62 63
Alessandro Procopio b. Simone Cacciapuoti 62 63
Francesco Passaro b. Gianmarco Ferrari 63 76
Matteo Gigante b. Alessandro Ceppellini 61 63
Stefano Baldoni b. (wc) Luca Parenti 62 63
 Luca Potenza b. Biagio Grammaticopolo 62 64


E’ cominciato dunque il torneo della ripartenza del tennis azzurro. Venerdì sono stati sorteggiati i tabelloni principali al via lunedì. La testa di serie numero uno Lorenzo Sonego, 46 del ranking Atp e azzurro di Coppa Davis, affronterà Andrea Pellegrino. Il numero due del seeding Federico Gaio se la vedrà con un qualificato, mentre tra i vari incontri che promettono spettacolo spiccano Musetti-Cobolli e Vanni-Arnaboldi. In gara anche Thomas Fabbiano, Federico Gaio e Lorenzo Giustino. Nel femminile la favorita Jasmine Paolini contro la wild card Matilde Paoletti, mentre la seconda testa di serie Martina Trevisan sfiderà Cristiana Ferrando. In tabellone anche l’altra azzurra di Fed Cup Elisabetta Cocciaretto.

La Federazione Italiana Tennis ha deciso di far rinascere dopo 16 anni i Campionati Italiani Assoluti, il torneo che incoronerà i nuovi campioni d’Italia sia in campo maschile che in campo femminile (l’ultima edizione si svolse nel 2004). Il torneo sui campi in terra rossa del Tennis Club Todi 1971 è il primo autentico ritorno al tennis “vero”, ben diverso dalle esibizioni, alcune con le regole e punteggi stravolti e senza alcun crisma di ufficialità, che si stanno giocando in varie nazioni in questi giorni. Un ritorno che è stato suggerito dall’eccezionalità di quanto accaduto nel mondo e nel Paese, con il blocco dell’attività tennistica e il desiderio di assicurare alle nostre giocatrici e ai nostri giocatori di vertice la possibilità, terminata la fase acuta dell’emergenza da coronavirus, di riprendere comunque l’attività agonistica internazionale al massimo livello. Il torneo avrà ampio spazio mediatico. Sarà infatti trasmesso in diretta tv: in chiaro sul digitale terrestre dal canale SuperTennis e sul satellite da Sky Sport.

Una competizione che ci rimanda ai grandi campioni del passato. Quello dei Campionati Italiani Assoluti, la cui prima edizione risale addirittura al 1895, è un albo d’oro prestigioso, che vede al comando nel maschile Corrado Barazzutti, Nicola Pietrangeli e Fausto Gardini, tutti con 7 trionfi in carriera, e Lea Pericoli e Lucia Valerio nel femminile, che conquistarono 10 titoli a testa.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi