-

Ritorna il tennis vero: campionati italiani assoluti a Todi dal 20 al 28 giugno. Ecco il regolamento

Riecco la manifestazione che assegna i tricolori individuali dopo 16 anni: dal 20 al 22 le qualificazioni, dal 22 i tabelloni principali

15 giugno 2020

La Federazione Italiana Tennis ha deciso di far rinascere dopo 16 anni i Campionati Italiani Assoluti, il torneo che incoronerà i nuovi campioni d’Italia sia in campo maschile che in campo femminile (l’ultima edizione si svolse nel 2004). Il nuovo dpcm della Presidenza del Consiglio dei Ministri dà il via libera alla disputa degli eventi sportivi. Un ritorno che è stato suggerito dall’eccezionalità di quanto accaduto nel mondo e nel Paese, con il blocco dell’attività tennistica e il desiderio di assicurare alle nostre giocatrici e ai nostri giocatori di vertice la possibilità, terminata la fase acuta dell’emergenza da coronavirus, di riprendere comunque l’attività agonistica internazionale al massimo livello. Il torneo è in calendario dal 20 al 28 giugno sui campi in terra rossa del Tennis Club Todi 1971. Si tratterà del primo autentico ritorno al tennis “vero”, ben diverso dalle esibizioni, alcune con le regole e punteggi stravolti e senza alcun crisma di ufficialità, che si stanno giocando in varie nazioni in questi giorni. Tabellone maschile da 32 giocatori e tabellone femminile da 16 giocatrici. Saranno al via (le iscrizioni si chiudono lunedì prossimo)  alcuni dei migliori giocatori italiani, compresi i giovani più promettenti, che già si sono fatti notare agli esordi tra i professionisti. Presenze che garantiranno l’alto livello del torneo, che avrà ampio spazio mediatico. Sarà infatti trasmesso in diretta tv: in chiaro sul digitale terrestre dal canale SuperTennis e sul satellite da Sky Sport.

Una competizione che ci rimanda ai grandi campioni del passato. Quello dei Campionati Italiani Assoluti, la cui prima edizione risale addirittura al 1895, è un albo d’oro prestigioso, che vede al comando nel maschile Corrado Barazzutti, Nicola Pietrangeli e Fausto Gardini, tutti con 7 trionfi in carriera, e Lea Pericoli e Lucia Valerio nel femminile, che conquistarono 10 titoli a testa.

Tabelloni - Il tabellone principale maschile sarà composto da 32 giocatori: 20 con accesso diretto in ordine di classifica ATP, 4 wild card individuate dal settore tecnico FIT e 8 provenienti dal tabellone di qualificazioni. Il tabellone principale femminile, invece, sarà formato da 16 giocatrici: 10 con accesso diretto in ordine di classifica WTA, 4 wild card individuate dal settore tecnico FIT e 2 provenienti dal tabellone di qualificazioni. Il tabellone di qualificazioni maschile sarà composto da 48 giocatori: 40 con accesso diretto in ordine di classifica ATP (poi di classifica italiana), 8 wild card individuate dal settore tecnico FIT ed eventuali ulteriori wild card. Il tabellone di qualificazioni femminile sarà composto da 24 giocatrici: 18 con accesso diretto in ordine di classifica ATP (poi di classifica italiana), 6 wild card individuate dal settore tecnico FIT ed eventuali ulteriori wild card.

Formule dei match - Sabato 20, domenica 21 e lunedì 22 giugno andranno in scena le qualificazioni maschili, e lo stesso 22 inizieranno i match del tabellone principale. Domenica 21, lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 giugno andranno in scena le qualificazioni femminili, e lo stesso mercoledì 24 inizieranno i match del tabellone principale. Tutti gli incontri fino ai quarti di finale compresi si disputano al meglio di due set su tre con tie-break sul punteggio di 6 giochi pari e con la disputa di un tie-break decisivo a 10 punti al posto del terzo set. Gli incontri delle semifinali e della finale si disputeranno con la formula dei tre set, tutti con tie-break a 7 punti sul punteggio di 6 giochi pari.

REGOLAMENTO CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI 2020


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

virginiafederici
15 giugno 2020

Mi raccomando non fate ricominciare anche i tornei agonisti di categoria (almeno gli under!) che 20 metri di distanziamento sociale tra giocatori sono pochissimi.....poi i circoli sono pieni zeppi di gente quando c’è un torneo under 10, molti di più che in un cinema o un teatro o un ristorante.....🤦🏻‍♂️

sanfra
sanfra 16 giugno 2020

No , Virginia, per la fit gli under, gli agonisti di seconda, terza, quarta, gli over 45, 55 65, e tutti quelli che hanno la tessera fit hanno le mani più sporche dei giocatori del circuito TPRA, loro possono giocare e i tesserati fit no. Grazie federazione anche della tessera gold.