-

CT Pescara: un esempio di come reagisce lo sport di base

Il club abruzzese ha lanciato alcune iniziative per non interrompere il contatto con i suoi allievi, atleti e le loro famiglie

07 aprile 2020

Nelle ultime settimane, da quando è cominciata l’emergenza coronavirus, il Circolo Tennis Pescara ha cercato un modo per non interrompere il contatto con i suoi allievi, atleti e le loro famiglie. Ne sono venute fuori alcune iniziative, che sono poi diventate una prassi, e al momento sono previste da tre a quattro ore al giorno di attività svolta in videoconferenza dagli istruttori, che coinvolgono quasi gli allievi stessi. Più una serie di iniziative a tema, come ad esempio quella per la creazione della t-shirt da indossare il giorno che torneranno in campo tutti insieme. Iniziative che in questi giorni così particolari con il lock down potrebbero essere di stimolo anche per altre realtà sportive.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

luisa scafetti
07 aprile 2020

Grandi i maestri e le maestre del C T Pescara. La loro passione è così forte da trascinare gli atleti piccoli e grandi della loro scuola tennis!! Un esempio da imitare ma molto difficile da eguagliare!! Brav bravi bravi!!!