-

All'Open BNL di Firenze è il giorno dei quarti: livescore

De Vito-Valletta, Tiglea-Mazzari, Bordo-Piangerelli e Giovine-Pinto i match che valgono le semifinali femminili. Nel maschile le sfide sono Bocchi-Mazza, Picchione-Fellin, De Maio-Sorrentino e Acquaroli-Speronello

di Vezio Trifoni | 27 febbraio 2020

Battute finali al Torneo Open BNL 2020 di Pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia, valido come 42° Campionato Toscano Indoor Assoluto, in svolgimento al Match Ball Firenze Country Club di Bagno a Ripoli (con finale domenica 1 marzo) che vede disputarsi venerdì 28 i quarti di finale per gli ultimi tre giorni della kermesse che ha avuto il record di iscritti (ben 880) per un torneo open italiano. In palio due pass, in entrambi i tabelloni di singolare, per giocare le pre-qualificazioni al Foro Italico.

CLICCA QUI PER IL LIVE SCORE

Nel femminile, nella parte alta del tabellone, la senese Chiara De Vito (numero 8 del seeding, 2.3 e vincitrce della manifestazione nel 2018) conferma il suo ottimo momento di forma e supera 64 62 Chiara Mendo (2.4): ora troverà per conquistare la semifinale la junior Emma Valletta (2.4) che ha superato Cristina Pascucci 64 76. Nell'altro match primo set molto equilibrato tra Cristina Elena Tiglea (2.4 di Bressanone) e Maria Vittoria Viviani (2.2), ex speranza junior azzurra, con l'affermazione per 76 della prima che chiude la sfida con un perfetto secondo set. Ora se la vedrà con Sveva Mazzari (2.4 di Cuneo) che non ha avuto problemi a sconfiggere Beatrice Ottone. 

Nella parte bassa esce dal torneo, dopo un match davvero combattuto, la numero 3 Lisa Sabino (2.2) ad opera della lombarda Chiara Bordo (2.4) che supera una delle favorite per 67 63 62. Ora troverà sulla sua strada la compagna di circolo Anastasia Piangerelli (2.2, numero sei del seeding e anche lei del Quanta Sport Village) in un match senza appelli. L'ultimo quarto vedrà Claudia Giovine, 2.1 e numero due del tabellone, che è riuscita anche negli ottavi a trovare l'affermazione al terzo set (57 63 61) con Vickie Trocker, affrontare la laziale di Anzio Giorgia Pinto, che ha superato Sara Gambogi per 62 75. 

Acquaroli sfida nei quarti il n.2 Speronello

Nel maschile Lorenzo Bocchi (2.2 del Ct Albinea) prende il posto di Luca Vanni (ritirato per un problema al ginocchio) dopo aver superato 64 63 Andrea Borroni e per l'accesso alla semifinale se la vedrà con il riminese Manuel Mazza (2.3 del Tc Viserba) che ha chiuso la pratica Fornaci con un facile 60 63: sarà un bel derby emiliano romagnolo. Accompagnato dal suo coach Giorgio Galimberti, Andrea Picchione (2.3 del Ct L'Aquila) ha sconfitto 62 60 Francesco Liucci ed ora affronterà il 2.3 Manfred Fellin del Tc Villasanta Monza, che ha sconfitto 63 62 Alessandro Pecci (2.4, Tc Riccione).
"Un torneo stellare che mette in campo i migliori giocatori di seconda categoria italiani - dice Galimberti - Picchione si allena a San Marino ed è un ragazzo in crescita ed ha la chance di poter trovare il pass per Roma dopo aver sconfitto Tomasetto che era accreditato della quarta testa di serie ma per arrivare a questo sogno deve vincere due finali davvero di altissimo livello. Complimenti al Match Ball Firenze e all'organizzazione che è riuscita a portare a conclusione, senza ritardi, una manifestazione enorme".
L'ultimo posto per Roma se lo giocheranno Mauro De Maio (2.2 del Tc Trani), che in un match a oltranza, per i numerosi scambi da fondocampo, ha sconfitto Giovanni Calvano (2.3 Tc Vomero) per 63 46 61, e Luigi Sorrentino, che con un periodico 64 ha stoppato le velleità di Adelchi Virgili (6). Nell'ultimo spicchio di tabellone il derby toscano è stato vinto per 46 64 64 da Gianluca Acquaroli (7) su Federico Maccari. Per accedere alla semifinale il giocatore di Certaldo, allievo del maestro Leonardo Azzaro, dovrà eliminare Marco Speronello (numero due del seeding), che ha concesso cinque game (62 63) a Stefano Baldoni (2.2 del Ct Arezzo). 

Il direttore del torneo è il maestro Fabio Bianchini mentre il giudice arbitro titolare è Nicola Antonelli con assistenti Filippo Zoppi, Renzo Roselli, Paolo Lapini, Daniele Turco, Pierfrancesco Ponzuoli, Alfredo Manetti, Damiano Bonfitto e Niccolò Stinchi. 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi