-

Lucca pronta ad ospitare le finali di Serie A1

Dal 6 all'8 dicembre al Palatagliate le sfide che assegnano gli scudetti del massimo campionato. Tra gli aspiranti protagonisti Lorenzo Musetti che difende i colori del Park Genova: "Puntiamo ad arrivare in fondo"

12 novembre 2019

La Serie A1 sta giungendo alla fase decisiva per l’assegnazione dello scudetto. Per il secondo anno consecutivo sarà lo splendido campo veloce indoor del Palatagliate di Lucca ad ospitare le finali della A1, maschile e femminile: spettacolo garantito con i migliori quattro club italiani della stagione - due maschili e due femminili - che si contenderanno il titolo di campione d'Italia 2019 nel weekend di gare in programma da venerdì 6 a domenica 8 dicembre.
Lo scorso anno nel maschile ha trionfato il Circolo Canottieri Aniene, guidato da Matteo Berrettini che dalla A1 è arrivato a scalare la classifica mondiale fino alla posizione numero 8. 
Tra le donne invece a vincere lo scudetto è stato il Tennis Beinasco, forte del trio composto da Giulia Gatto Monticone, Federica Di Sarra e Federica Rossi.
Anche quest’anno dunque scenderà in campo il meglio che offre il massimo campionato: in lotta finora ci sono i vari Lorenzo Musetti, attualmente tra i primi 400 del mondo e che difende i colori del Park Tennis Club Genova, la squadra ligure dei vari Fognini, Bolelli e Andujar. “La Serie A1 è un campionato che mi affascina. Sono pronto per dare il 100% puntando ad arrivare in fondo” ha detto il 17enne di Carrara.

Oltre a Musetti stanno lottando per conquistare un posto per le semifinali anche giocatori del calibro di Sonego, Travaglia, Baldi, Bega, Garcia Lopez, Quinzi, Cobolli, Bolelli, Arnaboldi, Caruso, Fabbiano, Dalla Valle con le rispettive squadre nel maschile, e Samsonova, Bronzetti, Schoofs, Trevisan, Stefanini, Martincova, Zavatska, Di Giuseppe, Grymalska nel femminile, solo per citarne alcuni. Appuntamento dunque a Lucca dall’6 al 8 dicembre.

VIVI L'EMOZIONE DELLE FINAL FOUR DI SERIE A1, ACQUISTA SUBITO IL TUO BIGLIETTO


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi