-

Musetti e Zeppieri cercano conferme a Manerbio


Scatta lunedì il challenger Atp sulla terra bresciana, che torna in calendario dopo solo un anno di assenza: tredici i giocatori italiani in tabellone, con Paolo Lorenzi e Lorenzo Giustino a guidare il seeding, teste di serie anche Federico Gaio e Andrea Arnaboldi

04 agosto 2019

Sono tredici i tennisti italiani al via del tabellone principale del Challenger ATP di Manerbio - "Trofeo Dimmidisì" (montepremi 46.600 euro, terra battuta) in programma da lunedì sui campi della città bresciana, appuntamento che manda in scena la 42esima edizione tornando in calendario dopo la dolorosa rinuncia dello scorso anno.

Che primi turni per Dalla Valle e Berrettini jr

Il giovanissimo Samuel Vincent Ruggeri (classe 2002), in gara con una wild card, dovrà vedersela con lo spagnolo Carlos Boluda-Purkiss, così come iberico è Carlos Gomez-Herrera, avversario al primo turno di Andrea Pellegrino. Esame significativo per Jacopo Berrettini, fratello minore di Matteo, che sta crescendo bene sotto la guida di coach Flavio Cipolla: il romano è stato sorteggiato con il russo Teymuraz Gabashvili, ex n. 43 ATP, giocatore di prestigio e con scalpi importanti all'attivo. A proposito di giovani, Giulio Zeppieri esordirà con il bosniaco Aldin Setkic, mentre Enrico Dalla Valle, reduce da tre vittorie consecutive in altrettanti ITF Futures (due a Tabarka, in Tunisia, e l'ultimo a Pontedera), misurerà il suo stato di forma con Chun-hsin Tseng, cinese di Taipei classe 2001 ed ex n.1 tra gli Under 18, lo scorso anno vincitore di Wimbledon junior e recentemente finalista al Challenger di Praga, allievo dell'accademia di Patrick Mouratoglou e inserito nella Champ Seed Foundation voluta dal coach di Serena Williams. Il giovane Gabriele Bosio (wild card) debutterà con l’olandese Scott Griekspoor, l’altro lombardo Alessandro Bega affronterà l’argentino Tomas Martin Etcheverry, per Lorenzo Musetti esame di russo contro Ivan Gakhov, mentre Filippo Speziali (classe 2000), in tabellone con una wild card, troverà dall’altra parte della rete il norvegese Viktor Durasovic.

Lorenzi, Arnaboldi, Gaio e Giustino al 2° turno

Quattro azzurri entreranno in scena direttamente al secondo turno. Paolo Lorenzi, prima testa di serie, attende il vincente del match fra il tedesco Peter Torebko e lo spagnolo Inigo Cervantes all'esordio, Andrea Arnaboldi, ottavo favorito del seeding, dovrà vedersela con uno fra lo spagnolo Gerard Granollers e l’olandese Botic Van de Zandschulp, per contro Federico Gaio, quinta testa di serie, ci sarà il vincente tra il colombiano Nicolas Barrientos e un giocatore proveniente dalle qualificazioni, mentre Lorenzo Giustino, seconda forza del torneo, farà il proprio esordio con chi sarà promosso dall’incontro di primo turno fra l’uruguaiano Martin Cuevas e un qualificato.

Ultimo successo italiano nel 2000 con Tarallo

Per trovare l'ultimo successo azzurro sui campi della Bassa Bresciana si deve andare addirittura fino al 2000, quando si impose Stefano Tarallo. Da allora, soltanto nel 2010 un tennista italiano è arrivato in finale (Marco Crugnola, sconfitto da Robin Haase).

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi