-

Forti, Pellegrino e Vavassori avanzano a San Benedetto

I tre giovani azzurri i primi della pattuglia tricolore a staccare il pass per il secondo turno del challenger sui campi del Maggioni, escono all'esordio invece Musetti e Rondoni

15 luglio 2019

PELLEGRINO, FORTI E VAVASSORI AVANZANO - Tre giocatori italiani hanno esordito in modo positivo nella "San Benedetto Tennis Cup", torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 46.600 euro in corso sui campi in terra rossa del Circolo Tennis Maggioni di San Benedetto del Tronto. 
E' partito con il piede giusto Andrea Pellegrino (n.343 Atp), che ha fatto suo per 75 63 il derby tricolore con Alessandro Bega (n.351 Atp): il 22enne di Bisceglie darà vita al secondo turno a un altro testa a testa tricolore con Luca Vanni (n.236 Atp), nona testa di serie. Debutto positivo anche per Francesco Forti (numero 413 Atp), in gara con una wild card, che ha piegato in rimonta per 46 61 62 l’ungherese Zsombor Piros (n.330 Atp) “regalandosi” la sfida con Gianluca Mager (n.135 Atp), secondo favorito del torneo. Nell'altro derby tricolore di primo turno Andrea Vavassori (n.334 Atp) ha liquidato per 62 61 Samuele Ramazzotti (n.609 Atp), anch’egli wild card, e troverà dall'altra parte della rete l'argentino Federico Coria (n.174 Atp), nona testa di serie.
 
OUT MUSETTI E RONDONI -
In serata invece Pietro Rondoni (n.528 Atp) è stato sconfitto per 64 46 64 dall’argentino Andrea Collarini (n.316 Atp), mentre il 17enne Lorenzo Musetti (n.373 Atp), pure lui destinatario di una wild card, ha ceduto di misura (62 26 75) al francese Manuel Guinard (n.347 Atp).

GLI ALTRI ITALIANI AL VIA - Martedì sarà poi la volta di Riccardo Bonadio (n.367 Atp), opposto al russo Ivan Nedelko (n.544 Atp), con il vincente che sarà avversario di Andrea Arnaboldi (n.222 Atp), ottavo favorito del tabellone, Riccardo Balzerani (n.504 Atp), in gara con una wild card, che trova dall’altra parte della rete l’australiano Christopher O’Connell (n.554 Atp) e in questo caso ad attendere il vincente c’è Alessandro Giannessi (n.163 Atp), terza testa di serie, e Giulio Zeppieri (n.390 Atp), entrato in tabellone come “alternate” e protagonista di un derby tricolore con Andrea Basso (n.431 Ato), promosso dalle qualificazioni. Ripescato come lucky loser anche Walter Trusendi (n.623 Atp), che avrà come avversario il colombiano Daniel Elahi Galan (n.173 Atp), passato attraverso le qualificazioni e campione in carica.

Direttamente al secondo turno entreranno in scena pure Federico Gaio (n.171 Atp), quarto favorito del seeding, contro il vincente del confronto fra il dominicano Roberto Cid Subervi (n.297 Atp)e il brasiliano Pedro Sakamoto (n.378 Atp), e Gianluigi Quinzi (n.286 Atp), in gara con una wild card e 13esima testa di serie, opposto a uno fra l’argentino Renzo Olivo (n.332 Atp) e il norvegese Viktor Durasovic (n.358 Atp).

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi