-

Musetti, Moroni, Pellegrino e Bonadio avanti a Perugia

Esordio positivo per quattro italiani alla Sidernestor Tennis Cup, challenger Atp sulla terra rossa del capoluogo umbro. Semaforo rosso per Brancaccio e Ocleppo

08 luglio 2019

Debutto positivo per quattro dei sette tennisti italiani impegnati oggi nel tabellone principale della "Sidernestor Tennis Cup", torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 43.600 euro al via sui campi in terra rossa del Tennis Club Perugia. 

MORONI: "STO TORNANDO AI LIVELLI CHE MI COMPETONO" - E' positivo l'esordio di Gian Marco Moroni (n.276 Atp), che ha fatto suo in rimonta (46 61 60 lo score) il derby tricolore con Pietro Rondoni (n.525 Atp) e affronterà al secondo turno Salvatore Caruso (n.123 Atp), sesta testa di serie. “Sono entrato in campo un po’ teso, mentre il mio avversario è partito benissimo esprimendo un gran tennis - spiega il romano - Poi mi sono sciolto, lui è calato ed io sono riuscito ad imporre il mio gioco allungando gli scambi: sono contento di aver portato il match a casa”. Poi le parole al miele per coach, genitori e fidanzata presenti sugli spalti, e un pensiero al prossimo derby con il siciliano: “È sempre bello poter condividere giornate così con le persone che amo. Mi sento bene dopo un periodo di problemini fisici, sento che sto tornando ai livelli che mi competono e grazie a loro affronto questo sport con la giusta tranquillità. Caruso? Sarà dura, Salvo ha disputato un fantastico Roland Garros vincendo contro grandissimi giocatori. Ci sarà da lottare, ma sono convinto che match come questo siano importantissimi per la mia crescita”.

PELLEGRINO: "CONTENTO DELLA MIA PRESTAZIONE" - Buona la prima anche per Andrea Pellegrino (n.353 Atp), in gara con una wild card, che ha sconfitto 62 63 lo svizzero Marc-Andrea Huesler (n.263) e se la vedrà con l'ecuadoregno Emilio Gomez (n.184 Atp), 15esima testa di serie. "Sono molto contento di come ho giocato. Il primo turno è sempre il più insidioso, bisogna abituarsi velocemente alle condizioni di gioco che si trovano - le parole del 22enne di Bisceglie - Mi sono allenato bene nelle ultime due settimane e mi fa piacere partire così. Come mi trovo a Perugia? Non è la prima volta che disputo questo torneo, MEF Tennis Events organizza sempre tornei piacevoli da tutti i punti di vista. C’è un bel clima, i giocatori vengono volentieri a giocare in questi eventi”.

AVANZANO ANCHE MUSETTI E BONADIO - Avanza anche Riccardo Bonadio (n.372 Atp), superando 63 62 il russo Roman Safiullin (n.292 Atp): il 25enne di San Vito al Tagliamento affronterà lo spagnolo Albert Ramos Vinolas (n.99 Atp), terzo favorito del torneo. 
Nel clou serale buon esordio anche per Lorenzo Musetti (n.375 Atp), in tabellone con una wild card, che si è imposto per 76(5) 63 sul ceco Zdenek Kolar (n.242 Atp): il 17enne di Carrara martedì sfiderà il portoghese Pedro Sousa (n.107 Atp), quinta testa di serie.

FUORI ALL'ESORDIO BRANCACCIO E OCLEPPO - Niente da fare invece per Raul Brancaccio (n.356 Atp), che cede 76(6) 63 all'ecuadoregno Roberto Quiroz (n.232 Atp), avversario d'esordio di Filippo Baldi (n.149 Atp), settima testa di serie. Semaforo rosso anche per Julian Ocleppo (n.414 Atp), che nel testa a testa tra wild card è stato sconfitto 64 63 dal bosniaco Aldin Sektic (n.344 Atp). 

ALTRI CINQUE ITALIANI AL VIA AL 1° TURNO - Martedì sarà la volta di Giulio Zeppieri (n.401 Atp), pure lui wild card, contro il portoghese Goncalo Oliveira (n.257 Atp), Andrea Arnaboldi (n.219 Atp), atteso dal serbo Pedja Krstin (n.247 Atp) e Luca Vanni (n.225 Atp) che trova sulla sua strada lo spagnolo Oriol Roca Batalla (n.339 Atp): il vincente sarà l'avversario d'esordio di Stefano Napolitano (n.177 Atp), 13esima testa di serie. 
Infine l'altro derby tricolore di primo turno tra Gianluigi Quinzi (n.262 Atp) e Roberto Marcora (n.215 Atp), finalista a Recanati.

QUATTRO ENTRANO IN GARA AL SECONDO TURNO - Entreranno in gara direttamente al secondo turno anche Federico Gaio (n.174 Atp), 11esima testa di serie, contro il brasiliano Thomaz Bellucci (n.258 Atp), Paolo Lorenzi (n.106 Atp), quarto favorito del seeding, che dovrà vedersela con il francese Tristan Lamasine (n.252 Atp), Alessandro Giannessi (n.160 Atp), ottava testa di serie del tabellone, opposto allo spagnolo Mario Vilella Martinez (n.269 Atp).

Nelle qualificazioni Alessio De Bernardis, wild card (senza ranking), ha ceduto per 62 62 al russo Pavel Kotov, numero 275 Atp e prima testa di serie delle "quali".

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi