-

Mager e Travaglia centrano gli ottavi in Germania

Ludwigshafen Challenger: ingresso in scena positivo, direttamente al secondo turno, per il sanremese e l'ascolano, rispettivamente sesta e seconda testa di serie. Si ferma il romano Moroni

03 luglio 2019

MAGER E TRAVAGLIA AGLI OTTAVI - Gianluca Mager e Stefano Travaglia hanno centrato l’ingresso negli ottavi di finale del “Ludwigshafen Challenger”, torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 46.600 euro sui campi in terra di Ludwigshafen, in Germania. 
Il 24enne di Sanremo, numero 142 del ranking mondiale e sesto favorito del seeding, ha esordito in modo positivo direttamente al secondo turno superando per 63 57 61 l’argentino Pedro Cachin, numero 228 Atp: prossimo avversario per Mager, giovedì,  sarà il tedesco Yannick Hanfmann, numero 212 della classifica mondiale.
Ingresso nel torneo vincente anche per il 26enne di Ascoli Piceno, numero 102 Atp e seconda testa di serie, che ha regolato 61 76(6) il colombiano Santiago Giraldo, numero 240 Atp. Travaglia si giocherà un posto nei quarti di finale con lo spagnolo Daniel Gimeno-Traver, numero 244 della classifica mondiale.

MORONI SI FERMA AL SECONDO TURNO - Eliminato invece Gian Marco Moroni, 21enne romano, numero 276 Atp, che ha ceduto con un doppio 64 allo svedese Elias Ymer, numero 118 del ranking mondiale e quarto favorito del tabellone. 
---------------

RISULTATI
“Ludwigshafen Challenger”
ATP Challenger
Ludwigshafen, Germania
1 - 7 luglio, 2019
€ 46.600 – terra

SINGOLARE
Primo turno
(12) Filip Horansky (SVK) b. Riccardo Bonadio (ITA) 57 63 75
Nicola Kuhn (ESP) b. Gianluigi Quinzi (ITA) 36 76(5) 63
(6) Gianluca Mager (ITA) bye
Gian Marco Moroni (ITA) b. Guilherme Clezar (BRA) 63 36 75
(2) Stefano Travaglia (ITA) bye

Secondo turno
(6) Gianluca Mager (ITA) b. Pedro Cachin (ARG) 63 57 61
(4) Elias Ymer (SWE) b. Gian Marco Moroni (ITA) 64 64
(2) Stefano Travaglia (ITA) b. Santiago Giraldo (COL) 61 76(6)

Ottavi (terzo turno)
(6) Gianluca Mager (ITA) c. Yannick Hanfmann (GER)
(2) Stefano Travaglia (ITA) c. Daniel Gimeno-Traver (ESP)

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi