-

Recanati non sa di poesia per Musetti

Il 17enne di Carrara, in tabellone con una wild card, eliminato al primo turno del "Guzzini Challenger" dal giapponese Watanuki. Esordio vincente invece per Brancaccio, Vavassori, Marcora e Viola sul cemento marchigiano. Entreranno in scena al secondo turno Giustino, Baldi e Napolitano

01 luglio 2019

AVANZANO BRANCACCIO, VAVASSORI, MARCORA E VIOLA - Esordio positivo per quattro tennisti italiani nel tabellone principale del "Guzzini Challenger" (sono diventati 15 al via, con la promozione di Samuele Ramazzotti dalle qualificazioni), torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 46.600 euro in corso sui campi in cemento del Circolo Francesco Guzzini di Recanati.
E’ partito con il piede giusto Raul Brancaccio (numero 356 Atp), che ha superato per 63 64 il portoghese Goncalo Oliveira (n.257 Atp) e al secondo turno sfiderà lo spagnolo Adrian Menendez-Maceiras (n.146 Atp), settima testa di serie. Avanza anche Roberto Marcora (n.215 Atp), che piega con il punteggio di 61 46 75 l’ecuadoregno Roberto Queiroz (n.232 Atp): prossimo avversario il bosniaco Mirza Basic (n.208 Atp), 14esima testa di serie. Debutto positivo pure per Andrea Vavassori (n.338 Atp), che nel primo dei due derby tricolore in programma ha regolato 64 75 Marco Bortolotti (n.477, entrato come alternate): un successo che consente al piemontese di affrontare al secondo turno Filippo Baldi (n.149 Atp), ottava testa di serie. Nell’altro testa a testa tutto italiano Matteo Viola (n.259 Atp) si è imposto per 63 76(4) su Emiliano Maggioli (n.667), in tabellone con una wild card: il 31enne di Mestre si giocherà un posto negli ottavi con il bielorusso Ilya Ivashka (n.138), numero 5 del tabellone.  

STOP AL 1° TURNO PER MUSETTI, FONIO E VANNI - Niente da fare invece per Giovanni Fonio (n.514 Atp), in gara con una wild card, sconfitto 61 62 dal cinese Zhizhen Zhang (n.303). Semaforo rosso anche per Luca Vanni (n.225 Atp), che ha ceduto per 76(4) 64 al russo Alen Avidzba (n.416 Atp), e nel clou serale per Lorenzo Musetti (n.375 Atp): il 17enne di Carrara, che a Milano pochi giorni fa aveva raggiunto la prima semifinale challenger, in tabellone come wild card, è stato stato battuto 60 62 dal giapponese Yosuke Watanuki (n.243 Atp), reduce dalle qualificazioni di Wimbledon. 

GLI ALTRI ITALIANI IN GARA - Martedì sarà la volta dell’altro derby italiano di primo turno, fra Alessandro Bega (n.361 Atp) ed Enrico Dalla Valle (n.445 Atp), pure lui in gara con una wild card, fresco vincitore del 15mila dollari olandese di Alkmaar. Il vincente di questo match sfiderà poi Lorenzo Giustino (n.132 Atp), terzo favorito del seeding. Esordio anche per Samuele Ramazzotti (senza ranking Atp), passato attraverso le qualificazioni, che se la vedrà con il norvegese Viktor Durasovic (n.358 Atp).
Entrerà in scena direttamente al secondo turno anche altri Stefano Napolitano (n.177 Atp), 11esima testa di serie, che avrà come avversario l’austriaco Juri Rodionov (n.271 Atp).

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI

 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi