-

A Lisbona partenza lanciata per Pellegrino

Esordio vincente per il pugliese nel "Del Monte Lisboa Belem Open", Challenger sul "rosso" portoghese che vede al via altri sei italiani: Zeppieri, Baldi, Forti, Giustino, Arnaboldi e il "lucky loser" Jacopo Berrettini

27 settembre 2021

Andrea Pellegrino Trieste Challenger

Il diritto di Andrea Pellegrino

Esordio positivo per Andrea Pellegrino nel "Del Monte Lisboa Belem Open", torneo Challenger ATP con 44.820 euro di montepremi che si disputa sui campi in terra rossa di Lisbona, in Portogallo.
Il 24enne di Bisceglie n.258 del ranking, si è sbarazzato per 60 64, in appena un'ora di gioco, dell'olandese Igor Sijsling, n.349 ATP, prendendosi così la rivincita per la sconfitta patita in giugno al challenger di Forlì per mano del 34enne di Amsterdam. Il tennista pugliese al secondo turno avrà come avversario il vincente del match fra il brasiliano Thiago Monteiro, n.90 del ranking mondiale e prima testa di serie, e il francese Alexandre Muller, n.201 ATP.

In tabellone ci sono altri sei giocatori italiani. Giulio Zeppieri, n.247 del ranking, dopo il forfait di Alessandro Giannessi, n.181 ATP e settima testa di serie, con cui era stato inizialmente abbinato, ritrova dall'altra parte della rete l'argentino Santiago Fa Rodriguez Taverna, n.376 ATP, proveniente dalle qualificazioni, che una settimana fa a Braga lo ha fermato al primo turno. 

Filippo Baldi, n.330 del ranking, dovrà vedersela con l'altro olandese Robin Haase, n.228 ATP (non ci sono precedenti), ostacolo impegnativo per Francesco Forti, n.331 del ranking, subito opposto al francese Hugo Gaston, n.116 ATP e terzo favorito del seeding (sfida inedita).
Lorenzo Giustino, n.213 del ranking e reduce dalla semifinale a Bucarest, è stato sorteggiato contro il kazako Dmitry Popko, n.187 ATP ed ottava testa di serie, che ha vinto l'unico confronto diretto con il 30enne campano, datato 2014, in un torneo ITF in Turchia, mentre Andrea Arnaboldi, n.282 del ranking, debutterà contro il tedesco Benjamin Hassan, n.410 ATP, passato attraverso le qualificazioni: il 26enne di Merzig si è aggiudicato l'unico testa a testa con il 33enne mancino di Cantù, ritiratosi dopo un set nel 2019 al primo turno del challenger di Ismaning (sintetico indoor).  

Inoltre è stato ripescato come "lucky loser", dopo la sconfitta nel turno decisivo delle qualificazioni, Jacopo Berrettini, n.442 ATP: il 22enne romano dovrà vedersela per la prima volta in carriera con il tedesco Cedrik-Marcel Stebe, n.160 del ranking e sesta testa di serie.

Sono usciti di scena al primo turno delle "quali" Giovanni Fonio, Alessandro Bega e Marco Bortolotti.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti